Nessun caso di Covid 19

716
Vittoria M – Liberty Lines

Liberty Lines ha sottoposto a tampone l’equipaggio del “Vittoria M”

Non c’è stato alcun caso di Covid 19 accertato tra l’equipaggio dell’aliscafo “Vittoria M” della Liberty Lines, ma solo un sospetto, suffragato da ipotesi medico sanitaria, riguardante un macchinista, tanto che gli accertamenti attraverso il tampone hanno riguardato lo stesso come tutti gli altri suoi compagni di lavoro. La notizia, da noi data lo scorso 25 agosto e corretta nella stessa giornata, ha oggi indotto la compagnia di navigazione che in Sicilia gestisce i collegamenti veloci con le isole minori, Egadi, Pelagie, Ustica, Eolie, Pantelleria, a diffondere un comunicato stampa con il quale viene chiarita e smentita in parte la vicenda come riferita dalla nostra testata: “Nessuno dei marittimi è risultato positivo al Covid-19.

Gli esami effettuati per un caso sospetto hanno infatti dato esito negativo, per fortuna, così come quelli a cui, in via cautelativa, si sono sottoposti gli altri membri facenti parte dello stesso equipaggio. La compagnia ribadisce inoltre che, sempre contrariamente a quanto pubblicato da alcuni, nessuno dei mezzi navali della flotta è mai stato fermato a causa dell’emergenza Covid-19. Tutti infatti sono sempre rimasti regolarmente in servizio sulle varie linee marittime gestite dall’azienda”. La vicenda però deve essere stata tanto allarmante da avere indotto la Liberty Lines a implementare, come si legge nel comunicato stampa, ” nell’ambito delle proprie competenze, tutte le misure previste per la gestione dell’emergenza Covid per i passeggeri e per gli equipaggi, sia a terra che a bordo”. E per i controlli sanitari sugli equipaggi “la compagnia informa inoltre che è stata appena definita una convenzione con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “Gaetano Martino” di Messina per l’effettuazione di tamponi rinofaringei in tempi rapidi in caso di necessità. L’accordo conferma il forte impegno profuso quotidianamente per garantire un servizio essenziale come il collegamento marittimo, nel rispetto delle procedure di sicurezza”.

Siamo felici che dunque tutto si è risolto in maniera positiva sia per gli equipaggi quanto per i passeggeri della società di navigazione. L’inoltro del comunicato stampa poi è stato condito da una riflessione ad alta voce da parte del collega che cura l’ufficio stampa della Liberty Lines. Rassicuriamo lui e la stessa compagnia di navigazione:le richieste di rettifica non ci infastidiscono in alcun modo, ciò che ci provoca fastidio è semmai il preannunciare azione legali future se non si dovesse seguire la strada, pure legittima, ma non obbligatoria, indicata, cioè quella di contattare prima di scrivere l’ufficio stampa. Detta nella forma con la quale è stata scritta suona parecchio male. Ci piace però sottolineare che sebbene l’emergenza Covid 19 esiste oramai da tempo, come così oramai da qualche mese siano ripresi i trasporti di passeggeri, solo adesso la Liberty Lines ha ritenuto opportuno convenzionarsi con una struttura sanitaria per ottenere in tempi rapidi i controlli anti Covid per i propri equipaggi. Non siamo così presuntuosi da pensare che ciò è stato dovuto al clamore del nostro articolo, ma se così è stato siamo felici di avere provocato simile decisione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLe dimissioni dell’Assessore del Comune di Alcamo Giuseppe D’Angelo
Articolo successivoGregory Bongiorno nominato componente del Gruppo tecnico Credito e Finanza di Confindustria nazionale
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.