Ferragosto, Favignana senza un vigile

2132

Giornata caotica, massimo arrivo di turisti e di auto, ma nell’isola zero controlli

Questa mattina risveglio con sorpresa nell’isola di Favignana. In giro per l’isola nemmeno un solo vigile urbano. Difficile avere spiegazioni, l’unico che potrebbe darli è il comandante, ma il commissario Filippo Oliveri è oggi sospeso dal servizio, agli arresti domiciliari dopo essere stato coinvolto con il sindaco (dimessosi) Giuseppe Pagoto nell’operazione “Aegades”. Vigilia di ferragosto oltre modo caotica sull’isola dove oggi è cominciato un massiccio afflusso di turisti, molti giunti con autovetture e moto al seguito. La situazione ha sorpreso in particolare gli operatori turistici, per via delle code che si sono formate nella zona portuale, sopratutto in uscita, rendendo problematici i sia pure pochi imbarchi ai traghetti e agli aliscafi. Il centralino del comando è da questa mattina che squilla inutilmente, a rispondere non c’è nessuno. Situazione pesante che si aggiunge ad un altro disservizio che da giovedì pomeriggio sta interessando l’approdo riservato agli aliscafi. Un problema definito tecnico al pontile di attracco ha determinato la cancellazione di quelle corse dei mezzi veloci di Liberty Lines garantiti da aliscafi che per le proprie caratteristiche considerato il danno al pontile non possono attraccare. a dare l’allarme è stata la stessa compagnia di navigazione Liberty Lines: “Il servizio di collegamento da Trapani per Favignana garantito sulla linea con l’aliscafo Alijumbo Messina – informa la compagnia in una nota – potrebbe perciò subire variazioni e modifiche nei prossimi giorni, fino al ripristino della struttura”. Nei giorni scorsi si sono determinati assembramenti sulla banchina del porto di Trapani, assolutamente incompatibili con le misure anti Covid.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUn gravimetro atomico installato sull’Etna: la prima volta su un vulcano attivo
Articolo successivoFerragosto nel trapanese tra scirocco e misure anti-covid
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.