“Trofeo Finanziere M.A.V.M. Vincenzo Mazzarella”

607

Gara di nuoto di fondo svoltasi presso la spiaggia di Guidaloca in onore del Finanziere Vincenzo Mazzarella, Medaglia d’Argento al Valor Militare, ucciso dai contrabbandieri il 30 giugno 1948 in località Scopello

Si è svolto ieri, domenica 26 luglio, nella splendida cornice naturalistica del tratto costiero prospiciente il Borgo di Scopello, il “Trofeo Finanziere M.A.V.M. Vincenzo Mazzarella”, gara di nuoto in acque libere promossa dal Comando Provinciale Trapani con il contributo della Federazione Italiana Nuoto (FIN) – Comitato Regionale Sicilia ed organizzata dalla ASD “Aquarius” di Trapani.

L’evento, che ha ottenuto il patrocinio del Comando Generale della Guardia di Finanza, è stato realizzato – grazie al fondamentale aiuto del Comandante del Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle, Gen. B. Vincenzo Parrinello – per ricordare il sacrificio del Finanziere M.A.V.M. Vincenzo Mazzarella, che fu ucciso il 30 giugno 1948, quando era in forza alla Brigata litoranea di Scopello, ad opera di fuorilegge appartenenti alla banda di Salvatore Giuliano nei quali il miliare si era imbattuto in località Punta Capreria, oggi all’interno della Riserva Naturale Orientata dello “Zingaro”.
Al Finanziere è stata conferita la Medaglia d’Argento al Valor Militare alla memoria con Decreto Presidenziale in data 10 febbraio 1953.
In onore del suddetto Finanziere è stato eretto e scoperto, in data 9 aprile 2005, un cippo roccioso naturale con targa commemorativa di bronzo nel luogo esatto della sua 2 uccisione, all’interno della Riserva, contestualmente all’intestazione di una via del rinomato
Borgo di Scopello.
La manifestazione sportiva ha previsto lo svolgimento di due gare, una gara di fondo della
distanza di 5 Km (con boa di virata ai faraglioni della celebre Tonnara di Scopello) e una
della distanza di un miglio, ed ha attirato l’entusiastica partecipazione di molti atleti e loro familiari. La gara di fondo, svoltasi in mattinata, è stata inserita nel circuito agonistico stagionale “Grand Prix Sicilia Openwater”, annualmente organizzato dal predetto Comitato Regionale Sicilia della FIN, ed è stata riservata ai tesserati FIN. La gara di miglio, tenutasi nel pomeriggio, è stata invece regolata e gestita sotto l’egida dell’ASI (Associazioni Sportive e Sociali Italiane), Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI.
L’intera manifestazione è stata svolta nel rispetto delle regole di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus e conformemente alle specifiche linee guida emanate al riguardo dalla Federazione Italiana Nuoto con direttiva del 3 luglio 2020.
Preziose ed imprescindibili per il buon esito dell’evento sono state le collaborazioni fornite dal CONI – Delegazione Provinciale di Trapani per l’allestimento dell’area tecnica e per le premiazioni, nonché dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Trapani – che ha messo a disposizione anche la squadra specializzata del “Soccorso Acquatico” – , dalla Capitaneria di Porto di Trapani e dalla Lega Navale Italiana, sezione di Castellammare del Golfo, che ha impiegato molte imbarcazione dei propri soci per consentire ai giudici di gara di seguirne e controllare da vicino ogni fase.
Particolarmente utile è stato altresì il contributo offerto dalla Croce Rossa Italiana di Alcamo, dai suoi due medici e dal personale volontario alternatosi in congruo numero sul luogo della gara, la cui sola presenza ha rassicurato organizzatori, atleti e loro familiari.

Ha collaborato all’evento anche la Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, il cui Ente Gestore ha concesso l’accesso gratuito agli atleti, ai familiari e agli accompagnatori nel giorno della gara e quelli immediatamente antecedenti.

Anche il Comune di Castellammare del Golfo ha fornito il proprio contributo con apposito servizio della locale polizia municipale e provvedendo al transennamento e all’alimentazione elettrica dell’area tecnica.

In definitiva la manifestazione in rassegna ha potuto esaltare, attraverso l’appassionata partecipazione dei numerosi atleti, la memoria del sacrificio del Finanziere M.A.V.M. Vincenzo Mazzarella, quale esempio di generosa e coraggiosa dedizione al servizio svolto nell’esclusivo interesse del bene comune.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRevocate le misure cautelari
Articolo successivoLe bugie della Liberty Lines?