Giù la maschera ..il vero volto delle consigliere 5 stelle a Trapani

792

“Parlano parlano ma fanno solo chiacchiere e fanno perdere tempo al Consiglio comunale”.  Ad esprimersi così, parlando delle consigliere 5 stelle, il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, che inoltre afferma: “Parlano parlano e sovente qualcuna offende anche sul piano personale, facendo poi la vittima se restituisci con cortesia l’attenzione. Parlano parlano di Ambiente, Mare, Riserva delle Saline, Sicurezza delle Scuole, Valorizzazione delle Frazioni, Canile comunale, Riqualificazione del centro storico. Parlano di Lavoro che non c’è, ma poi votano contro e dunque bocciano il Piano Triennale delle Opere Pubbliche: votano contro il progetto per la nuova rete fognaria in via Marsala, lontano dalle Saline, che abbiamo progettato di fare per risolvere decenni di guasti alla vecchia condotta e dunque per mettere fine allo sversamento emergenziale a mare. Votano contro le indagini sismiche per progettare in sicurezza interventi per le nostre scuole mal messe, contro il progetto per le fogne da completarsi a Mokarta, contro il completamento del muretto e marciapiedi di viale Mothia a Marausa. Votano contro i progetti di riqualificazione del centro storico e l’attivazione del canile comunale. Parlano parlano le consigliere 5 stelle e poi votano contro il lavoro che scaturisce dalle opere pubbliche, la sicurezza dei bambini, il rispetto dell’ambiente, la tutela del mare e la salvaguardia della natura , la valorizzazione della zona costiera della frazione di Marausa e dei siti turistico-storici di Trapani”.

“Non sanno fare – continua Tranchida -, tranne che cortile su fb, vantano titoli e lauree ma non sono proprio capaci di fare, ancor peggio, non vogliono far fare..
Penso che di questo passo la prossima volta e per primi i cittadini elettori trapanesi 5 stelle faranno fare a costoro un bel viaggio, ovviamente da Palermo, ma di sola andata e con Alitalia, la stessa compagnia di bandiera che vogliono rifinanziata al pari con le tasse dei cittadini anche trapanesi, la stessa compagnia che difendono a spada tratta pur di non far volare più Birgi atteso che minacciano dalla mattina alla sera in Procura il sostegno alcomarketing per far torn are le compagnie low-cost, ovviamente strafregandosene delle famiglie trapanesi , per cominciare dalla disperazione del comparto turistico ricettivo e della ristorazione. Non glielo consentiremo ne a loro ne ad altri Consiglieri ciarlatani ma famelici cerca poltrone dell’opposizione. La maggioranza politica che sostiene la mia Giunta continuerà con determinazione ad impegnarsi per far ripartire Trapani, nonostante tanti problemi vecchi e nuovi, nonostante costoro ed altri comprimari”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteVent’anni di carcere per Matteo Tamburello
Articolo successivoSalemi, rogo nell’area archeologica di Mokarta. Venuti: “Gesto vigliacco e ignobile”