Valderice, area adibita a discarica: denunciato imprenditore

545

Continua il lavoro di contrasto ai reati ambientali nel trapanese. I Carabinieri della Stazione di Valderice e i Carabinieri Forestali del Centro Anticrimine Natura di Palermo – Nucleo Cites – Distaccamento di Trapani, hanno sequestrato area e denunciato imprenditore

VALDERICE. I Carabinieri della Stazione di Valderice e i Carabinieri Forestali del Centro Anticrimine Natura di Palermo – Nucleo Cites – Distaccamento di Trapani, nell’ambito di un controllo straordinario del territorio finalizzato all’accertamento di violazioni ambientali, hanno deferito in stato di libertà un imprenditore e, contestualmente, hanno proceduto al sequestro di un’area pari a circa 1000 mq in cui erano stati collocati rifiuti speciali non pericolosi.

Nello specifico, i militari nel corso di un accesso ispettivo presso una azienda specializzata nella lavorazione della pietra e del marmo sita in Valderice, hanno accertato che in una area di pertinenza della società vi era un accumulo di circa 1.000 mc. di rifiuti fangosi provenienti dalla lavorazione del marmo. Gli accertamenti esperiti e la disamina dei registri di carico e scarico dei rifiuti, hanno permesso di verificare che la ditta, da oltre due anni, non conferiva i rifiuti nell’apposita discarica.

In considerazione di tale circostanza, aggravata dal fatto che la collocazione di tali rifiuti speciali non pericolosi – presenti in ingente quantità – fosse stata effettuata in un’area priva di una pavimentazione che potesse impedire lo spargimento e l’assorbimento dei liquami nel suolo, i militari operanti hanno proceduto a sottoporre a sequestro penale preventivo le aree interessate dai rifiuti e gli stessi ivi presenti, contestando al responsabile legale il reato di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, il Covid non ferma le discariche abusive. VIDEO
Articolo successivoCoronavirus la situazione a Trapani e provincia: tre soli casi e 0 ricoverati