Castellammare, 707 persone controllate: 2 denunciate. 1480 verifiche sulle attività commerciali: 7 sanzionate

1634

I numeri dei controlli diramati dalla Polizia Municipale di Castellammare del Golfo nel mese di marzo e nei primi 15 giorni di aprile. Soltanto 2 persone denunciate su un totale di 707 soggetti controllati e 7 sanzioni su 1480 attività commerciali controllate. Controlli intensificati nel week end di Pasqua

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Sul rispetto dei Decreti del Governo Conte per arginare la diffusione del Covid-19 la città di Castellammare del Golfo sembra aver risposto bene, almeno per quanto riguarda il bilancio diramato della sola Polizia Municipale guidata dal Comandante Osvaldo Busi. Infatti sono soltanto 2 le denunce effettuate dai Vigili Urbani, entrambe avvenute nel pomeriggio del 23 marzo, ovvero all’indomani dell’inasprimento delle misure anti contagio con il nuovo decreto.

Con l’inasprimento delle misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da coronavirus da parte del Governo nazionale, il trend di controlli della polizia municipale di Castellammare è stato crescente.

Nel complesso la Polizia Municipale, nei controlli effettuati in due turni, mattina (dalle 8 alle 14) e pomeriggio (dalle 14 alle 20), hanno visto, nel mese di marzo, un totale di 338 soggetti controllati e 629 attività commerciali verificate. Con soli due denunciati e zero attività commerciali sanzionate la città di Castellammare sembra aver rispettato le misure restrittive imposte dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria ancora in corso.

Per quanto riguarda i primi 15 giorni di aprile sono stati 369 i soggetti controllati e zero denunce, 851 le attività commerciali controllate per un totale di 7 sanzionati. Ad oggi, quindi, nella città di Castellammare del Golfo il bilancio della Polizia Municipale ha visto un totale di 707 soggetti controllati e 1480 attività commerciali verificate. Le sette attività commerciali sono state sanzionate nel periodo tra il venerdì santo e le giornate di Pasqua e pasquetta.

“Non è il momento di abbassare la guardia ed occorre attenersi scrupolosamente alle misure anticontagio ma i cittadini hanno riposto con responsabilità ed attenzione agli indirizzi per il contenimento della diffusione del virus Covid-19 -affermano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Polizia Municipale, Vincenzo Abate-. Abbiamo potenziato i controlli ed incrementato le ore di lavoro della polizia municipale ma i dati del report di monitoraggio parlano chiaro: solo due persone denunciate e sette attività commerciali sanzionate. La polizia municipale, guidata dal comandante  Osvaldo Busi,  e tutte le forze dell’ordine, hanno svolto un lavoro attento ma la collaborazione dei cittadini è fondamentale e, tranne alcuni fatti marginali, la risposta è stata molto positiva. Nell’interesse di tutti invitiamo ancora la cittadinanza a rimanere a casa –concludono il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore Vincenzo Abate-, ed uscire solo per necessità e nei casi previsti così da rispettare le misure di contenimento”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl “calcio” arriva in Procura
Articolo successivoCoronavirus, controlli alimentari: in Sicilia multe per 50 mila euro. VIDEO
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.