Codici: “Abbiamo acceso i riflettori sul caro prezzi e il Presidente Nello Musumeci risponde”

599

TRAPANI. L’Associazione di Consumatori Codici, dopo diverse segnalazioni da parte di cittadini ieri, per il tramite dell’Avv. Vincenzo Maltese, dirigente regionale del Codici Sicilia e presidente dell’Osservatorio per la Legalità di Trapani, aveva sollevato la questione sull’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità a Trapani e non solo. nella giornata di ieri, anche diversi giornali nazionali riportavano articoli di aumenti non di poco conto su carne e pesce oltre che nei prodotti di ortofrutta. Da qui poi la segnalazione al Garante per la concorrenza e il mercato ( ACCM ) inviata per conoscenza anche al Presidente della Regione Nello Musumeci.

Il Presidente, accogliendo tali preoccupazioni, ha subito risposto mettendo in campo gli uomini del Corpo Forestale.

Partiranno da oggi, infatti, i controlli sui prezzi dei generi alimentari per scongiurare aumenti indiscriminati dovuti all’emergenza o approfittando di essa. Sarà il Nucleo operativo per la sicurezza agroalimentare del Corpo forestale della Regione Siciliana ad effettuare controlli a campione sui prezzi dei prodotti del settore nelle varie province dell’Isola. Una attività che viene avviata su disposizione del governatore Nello Musumeci.

“Un’operazione – spiega il presidente Musumeci – che tende a tutelare il consumatore in un momento in cui, a causa dell’emergenza provocata dal Coronavirus, c’è stata purtroppo una ingiustificata corsa collettiva per riempire le dispense. Non vorremmo che qualcuno ne abbia approfittato per operare inammissibili rincari e vigileremo affinchè ciò non accada e per colpire, eventualmente, i trasgressori”.

L’Associazione di Consumatori Codici, dopo diverse segnalazioni da parte di cittadini ieri, per il tramite dell’Avv. Vincenzo Maltese, dirigente regionale del Codici Sicilia e presidente dell’Osservatorio per la Legalità di Trapani, aveva sollevato la questione sull’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità a Trapani e non solo. nella giornata di ieri, anche diversi giornali nazionali riportavano articoli di aumenti non di poco conto su carne e pesce oltre che nei prodotti di ortofrutta. Da qui poi la segnalazione al Garante per la concorrenza e il mercato ( ACCM ) inviata per conoscenza anche al Presidente della Regione Nello Musumeci. Il Presidente, accogliendo tali preoccupazioni, ha subito risposto mettendo in campo gli uomini del Corpo Forestale.

Partiranno da oggi, infatti, i controlli sui prezzi dei generi alimentari per scongiurare aumenti indiscriminati dovuti all’emergenza o approfittando di essa. Sarà il Nucleo operativo per la sicurezza agroalimentare del Corpo forestale della Regione Siciliana ad effettuare controlli a campione sui prezzi dei prodotti del settore nelle varie province dell’Isola. Una attività che viene avviata su disposizione del governatore Nello Musumeci.

“Un’operazione – spiega il presidente Musumeci – che tende a tutelare il consumatore in un momento in cui, a causa dell’emergenza provocata dal Coronavirus, c’è stata purtroppo una ingiustificata corsa collettiva per riempire le dispense. Non vorremmo che qualcuno ne abbia approfittato per operare inammissibili rincari e vigileremo affinchè ciò non accada e per colpire, eventualmente, i trasgressori”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus: rifiuti, nuove regole per raccolta e iter impianti
Articolo successivoControlli Covid, arrestato per evasione dai domiciliari: verrà processato in videoconferenza