Esodo in Sicilia, centrodestra trapanese chiede maggiori controlli per ingressi in città

680

TRAPANI. “Dopo aver appreso dell’ennesimo esodo ieri sera di numerosi automezzi nello Stretto di Messina, che rischia di vanificare gli sforzi e i sacrifici di milioni di siciliani fin qui fatti, ben consapevoli che la competenza sui controlli in particolare al porto di Villa S.Giovanni spetti al Governo centrale tramite le Prefetture, le sole a disporre dell’ausilio delle Forze di polizia, in attesa di capire se almeno a partire da stasera ci saranno i chiesti controlli,  in osservanza all’ultima ordinanza del 22 marzo scorso, adottata dal ministro della Salute di concerto con il ministro dell’Interno che vieta il transito da un Comune all’altro, al fine di contenere ulteriori pericoli di contagio da COVID-19 a tutela di tutta la Collettività trapanese ed ericina, il Centrodestra trapanese composto da Lega, Fratelli d’Italia, Diventerà Bellissima e Forza Italia, chiede che i Sindaci di Trapani ed Erice, sentite le valutazioni del Comitato per l’Ordine pubblico e la Sicurezza, adottino ordinanza contingibile ed urgente che impedisca l’ingresso in città di cittadini provenienti dal raccordo autostradale, tranne pendolari, forze dell’ordine, autotrasportatori merci e operatori sanitari come individuati nella suddetta ordinanza, procedendo alla segnalazione presso il Dipartimento ASP competente al fine di obbligarli alla quarantena e ai dovuti controlli sanitari come da protocolli e ordinanze regionali in vigore”. Ad affermarlo i coordinamenti comunali di Trapani ed Erice che fanno parte della coalizione di centrodestra (Lega, Fratelli d’Italia, Diventerà Bellissima e Forza Italia).

“Procedano, anche tramite la prefettura e con le garanzie della normativa sulla privacy, ad ottenere  dalle compagnie di navigazione di collegamento, gli elenchi dei mezzi di trasporto, e tramite targa, dei nominativi dei passeggeri che hanno acquistato i documenti di transito dalla Calabria, i quali, acquisite le residenze, si sono diretti in queste ore in Provincia di Trapani. Per arginare l’espandersi del virus, riteniamo – concludono i coordinamenti comunali del centrodestra unito – che sia quanto mai  necessario controllare la mobilità e le condizioni di salute di quanti più cittadini possibili”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, Lupo (PD): “Regione dia indicazioni chiare a propri dipendenti su modalità di lavoro”
Articolo successivoCoronavirus, Salemi diventa “zona rossa”. Chiusa in entrata e in uscita