Stabilizzazione personale precario Asp Trapani. Il Plauso della Uil Fpl

646

Macaddino: “Damiani si faccia portavoce delle richieste di sicurezza dei lavoratori”

Il segretario generale della Uil Fpl Trapani Giorgio Macaddino plaude all’operato della direzione strategica dell’Asp di Trapani, guidata dal direttore generale Fabio Damiani, che ha portato all’avvio delle procedure di stabilizzazione del personale precario avente i requisiti previsti dalla “Legge Madia”, per un totale di oltre cento unità.

“In un momento così drammatico per il settore sanitario tutto – afferma Macaddino – la tempestività dei dirigenti Damiani, Consagra e Oddo, e di tutto lo staff amministrativo, che in tempi vertiginosi hanno permesso di implementare la forza lavoro, merita certamente un incitamento ed un ringraziamento per il fine raggiunto. Siamo certi che non si fermeranno a questo traguardo perché ancora altre decine di unità hanno i requisiti e si può ipotizzare anche una sorta di anticipazione per coloro che saranno in servizio ancora fino a dicembre, che secondo la nuova versione della legge Madia possono essere stabilizzati in virtù del fatto che conseguiranno i tre anni proprio a fine anno”.

“È opportuno poi chiarire – aggiunge infine – che tutto quello che dipende dall’azione diretta della direzione strategica di Trapani, i risultati e le azioni, sono qualificati e tempestivi, mentre altre attività come il reperimento dei dispositivi di sicurezza che giorni or sono abbiamo denunciato, sono dipendenti da altri soggetti. Confidiamo, dunque, nel manager Damiani affinché faccia sentire in alto il bisogno di garantire ai nostri operatori ogni utile strumento di sicurezza”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteChiusura punto nascita presso l’ospedale di Pantelleria
Articolo successivoCoronavirus, Catanzaro (PD): “Riconvertire strutture dismesse per creazione posti letto”