Coronavirus, Pd chiede confisca auto a chi aggira divieto: “Contestazione reato non basta, serve multa salata”

828

ROMA. “Da quanto stiamo apprendendo, tanto al Nord quanto al Sud c’è ancora troppa gente che continua a girare per strada come se nulla fosse. E’ evidente che la previsione di cui all’art. 4 del DPCM 8 marzo – secondo la quale il mancato rispetto degli obblighi di limitare gli spostamenti dovrebbe essere punito come reato (650 del codice penale) – da sola non funziona. Così stando le cose, credo sia il caso di aggiungere alla contestazione di quel reato anche la comminazione di una sanzione amministrativa più immediata ed operativa. Chi sarà trovato in giro immotivatamente, dunque, non solo sarà processato penalmente ma, nell’immediato, dovrà pagare una multa molto salata e, se del caso, subire la confisca del mezzo con cui stava in giro senza ragione”. Lo dichiara il deputato democratico Carmelo Miceli, responsabile Sicurezza Pd.

Fonte: ANSA

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, da domani arrivano i controlli dell’Esercito in Sicilia
Articolo successivoNessuno le può portare il farmaco salva vita, ci pensano i Carabinieri