Coronavirus, medico di famiglia originario di Alcamo morto a Bergamo

6802

BERGAMO. Tra le vittime del coronavirus figura anche il Dott. Antonino Buttafuoco, morto ieri a causa di complicazioni legate al Covid-19. Il medico di base, 66enne, originario di Alcamo, ma da oltre venticinque anni residente a Brignano (Bergamo), aveva due studi di medicina di base a Ciserano e Verdellino. Il medico è morto nell’Ospedale di Treviglio-Caravaggio dove era ricoverato da qualche giorno. A darne notizia i Sindaci di Ciserano e Verdellino Caterina Vitali e Silvano Zanoli sulle rispettive pagine Facebook. “Ciserano piange il dottor Antonino Buttafuoco, medico di base che non si era sottratto alla battaglia contro il Covid-19” – si legge sulla pagina del Comune di Ciserano.

Buttafuoco aveva frequentato il liceo classico “Cielo D’Alcamo” e si era laureato in Medicina all’Università degli Studi di Palermo. Buttafuoco, per molti Nino, era molto conosciuti in città e in queste ore, appresa la notizia della tragica scomparsa, in molti hanno manifestato dolore sui social.

Il cordoglio per la tragica scomparsa del Dott. Buttafuoco è arrivato anche dal Sindaco di Alcamo Domenico Surdi e dall’Assessore alla Mobilità Giuseppe Campo.

Mentre ai cittadini è stato chiesto di stare a casa, loro, i medici, stanno in trincea tra mille difficoltà, senza tregua. Anche il Dottor Buttafuoco era in trincea. Tutti in città lo descrivono come un uomo buono e generoso che dedicava la sua vita agli altri. Così, il Dottor Buttafuoco, si aggiunge al lungo elenco di medici morti in prima linea contro il Covid-19.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNessuno le può portare il farmaco salva vita, ci pensano i Carabinieri
Articolo successivoCoronavirus, salgono a 4 i casi ad Alcamo