Coronavirus, nelle prossime ore sanificazione dell’intero territorio comunale di Castellammare

2202

Il sindaco sulle nuove misure per contenere la diffusione del Covid-19. Invito alla cittadinanza a rimanere a casa   

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Il sindaco Nicola Rizzo informa la cittadinanza che nelle prossime ore sarà effettuata la sanificazione dell’intero territorio comunale, con modalità e mezzi che saranno comunicati successivamente.

Il sindaco chiede ai cittadini di “rimanere a casa e uscire solo per l’acquisto di alimentari e farmaci” ed invita ad osservare le misure anti contagio da coronavirus.

 Informa inoltre che da oggi, 12 marzo 2020 e fino al 25 marzo 2020, sono in vigore in Italia le nuove misure previste dal Governo nel Dpcm 11 marzo 2020, per contenere la diffusione del virus COVID-19, già annunciate dal presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità
– sono chiusi i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari.
-Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
– Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering. Consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio. Restano aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio e rifornimento carburante lungo la rete stradale, autostradale e all’interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
– Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti).
– Restano garantiti i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

RIMANGONO APERTI:

-Ipermercati (esclusivamente per alimentari)
-Supermercati
-Discount di alimentari
-Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
-Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
– di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
– prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati
– di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
– apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati
-di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
-di articoli igienico-sanitari
-di articoli per l’illuminazione
-di giornali, riviste e periodici
-Farmacie
-Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
– articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
– articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale
– piccoli animali domestici
–  materiale per ottica e fotografia
– combustibile per uso domestico e per riscaldamento
–  saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
– qualsiasi tipo di prodotto via internet
– qualsiasi tipo di prodotto per televisione
-qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
-Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
-Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
-Attività delle lavanderie industriali
-Altre lavanderie, tintorie
-Servizi di pompe funebri e attività connesse

Il testo integrale del decreto consultabile sul sito del Comune all’indirizzo  http://www.comune.castellammare.tp.it/pdf/

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, due casi a Mazara del Vallo
Articolo successivoCoronavirus, positivi vertici Carabinieri Palermo