Trapani, combustione illecita di rifiuti: i Carabinieri denunciano un 66enne

499

TRAPANI. Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Fulgatore, hanno deferito in stato di libertà per il reato di combustione illecita di rifiuti, S.G., trapanese, cl.54.

Nello specifico, nel corso di un ordinario servizio di controllo del territorio, i militari hanno notato una colonna di fumo nero e maleodorante proveniente da un’area rurale in località Dattilo e si sono recati sul posto per svolgere ulteriori accertamenti. Dopo aver individuato il punto di origine del fumo, i Carabinieri hanno sorpreso il soggetto denunciato mentre dava fuoco ad un cumulo di rifiuti in un terreno comunale attiguo a quello di sua proprietà. Tra i rifiuti in fase di combustione, con l’inevitabile pericolo di inquinamento del suolo e dell’aria per la diffusione di emissioni insalubri nell’atmosfera, vi erano anche diversi metri di tubi in polietilene per irrigazione.

Permane alta l’attenzione e l’impegno dei militari dell’Arma nel contrastare un fenomeno che non solo ha conseguenze penali, ma che può avere anche gravi ripercussioni sulla salute dei cittadini.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLe scuole trapanesi ai tempi del coronavirus, tra “classi virtuali” e video-lezioni
Articolo successivoCoronavirus, deputati PD Ars: individuare “Ospedali dedicati” in Sicilia