Damiani (ASP Trapani): “Ad oggi è una situazione assolutamente tranquilla”

9392

Asp Trapani, pronto un Piano di gestione dell’emergenza per il contenimento sul territorio del diffondersi del virus COVID-19. Cosa sono i pre-triage e qual è la situazione in provincia di Trapani? Lo abbiamo chiesto al Direttore dell’ASP di Trapani, Fabio Damiani, che inoltre ci ha dato notizia della negatività dell’esame di due tamponi di soggetti sintomatici.

Il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani, data l’emergenza epidemiologica nazionale Virus Sars – Covid 2019-2020 in corso, al fine di garantire un’efficace gestione delle problematiche legate al rischio sanitario, ha disposto un piano per il contenimento del diffondersi del virus che prevede una serie di misure finalizzate al potenziamento delle strutture e del personale medico/sanitario sul territorio. Nel piano si parla dell’implementare le procedure di acquisto ‘in urgenza’ di appositi dispositivi di protezione individuali e l’attivazione delle strutture di pre-triage collocate nei presidi ospedalieri di Trapani, Mazara del Vallo, Marsala, Pantelleria.

Molti hanno chiesto cosa siano i pre-triage, noi lo abbiamo chiesto al Direttore generale dell’Asp di Trapani, Fabio Damiani, che ci ha dichiarato: “Le tende che abbiamo messo a Trapani, Mazara del Vallo, Marsala e Pantelleria servono per evitare che pazienti ,che abbiano una sospetta positività al coronavirus possono entrare nelle sale del Pronto Soccorso e quindi venire a contatto con altri pazienti e poi obbligare la nostra struttura a chiudere e addirittura nel caso venisse confermata la positività a chiudere il Pronto Soccorso. Le tende del pre-triage, oppure come abbiamo fatto ad Alcamo una stanza appartata, servono per non fare venire a contatto possibili casi positivi con i pazienti. Quindi sono persone che o tramite il 118 oppure volontariamente si presentano al pronto soccorso con sintomi di tipo respiratori, che potrebbero essere compatibili con il coronavirus, stare in ambienti separati rispetto agli altri pazienti. Fermo restando l’invito a tutti di non andare mai al pronto soccorso nell’ipotesi in cui abbiamo un sospetto o sintomi che possano fare pensare ad uno stato influenzale forte“.

Abbiamo chiesto pure qual è la situazione in provincia di Trapani e Damiani ha sottolineato che “in questo momento non abbiamo nessun caso risultato positivo al test, è una situazione assolutamente tranquilla. Stiamo eseguendo come Asp, disposizioni o direttive che provengono o dalla regione o dal governo centrale. Stiamo seguendo delle situazioni che monitoriamo“.

Abbiamo delle segnalazioni – continua Damiani – di persone che o rientrano da “Zone Gialle” oppure, che sono comunque sono asintomatiche, ce l’hanno segnalate e che erano a contatto con pazienti, quindi scatta l’obbligo della sorveglianza sanitaria. Abbiamo un paio di casi di soggetti sintomatici, che quindi hanno febbre, piuttosto che qualche disturbo di tipo respiratorio lieve e abbiamo eseguito i tamponi e di questi ancora non abbiamo l’esito“, ma poco dopo lo stesso Damiani ci ha comunicato che l’esito è negativo, quindi niente coronavirus nei due tamponi analizzati.

Ritornando alle caratteristiche del piano: In particolare, sono stati assunti con contratto a tempo determinato tre dirigenti medici di Malattie infettive, 10 medici di Medicina interna, sei operatori socio sanitari, otto infermieri. Gli incarichi hanno durata sino al 31/12/2020. La direzione strategica dell’Asp, inoltre, ha avviato un piano di interventi operativi con decorrenza immediata. Inoltre, in continuità con le misure urgenti già adottate e finalizzate al soccorso e all’assistenza della popolazione eventualmente interessata dal contagio, nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale trapanese S. Antonio Abate si stanno attivando in urgenza due posti letto a pressione negativa; sei posti letto saranno attivati nel reparto di Terapia intensiva nel presidio ospedaliero Paolo Borsellino di Marsala per elevare l’offerta complessiva a 26 posti letto. Il Piano di gestione dell’emergenza prevede, inoltre, la possibilità di ricorrere alla sospensione temporanea dell’attività chirurgica ordinaria e all’attivazione di ulteriori 8 posti letto nel reparto di Terapia intensiva degli ospedali S. Antonio Abate a Trapani e Paolo Borsellino a Marsala. Allo scopo di massimizzare l’efficacia delle procedure di profilassi e assicurare uniformità nel coordinamento degli interventi, la direzione aziendale dell’Asp ha disposto con decorrenza immediata la temporanea sospensione di ferie e permessi per tutto il personale dipendente e il richiamo in servizio di quanti al momento in periodo di riposo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, annullata “Festa di San Giuseppe” a Salemi e accesi regolamentati al Polo museale
Articolo successivoArea Picnic e Monte Bonifato. Dopo le immagini, le iniziative.
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.