Servizio di rifiuti ad Alcamo. I sindacati chiedono certezze per i lavoratori

570

Cgil, Cisl e Uil Trapani chiedono certezze al comune di Alcamo sul futuro dei lavoratori, conseguentemente al passaggio di gestione del servizio di rifiuti tra l’uscente Energetika Ambiente e l’associazione temporanea di impresa che subentrerà per i prossimi cinque mesi.

Spiegano i sindacalisti Enzo Milazzo (Fp Cgil), Rosanna Grimaudo (Fit Cisl), Giuseppe Tumbarello e Giorgio Macaddino (Uil Trasporti): “le due parti si sono incontrate in nostra presenza, così come previsto dalla legge, per effettuare il passaggio del personale. Durante l’incontro, è emerso che dei 108 operai già in servizio ne sarebbero transitati solo 75. Per la restante parte dei lavoratori l’amministrazione comunale fornisce solo vaghe ipotesi di ampliamento del personale per il periodo estivo. Purtroppo abbiamo bisogno di certezze, non possiamo lasciare in sospeso le speranze di parte dei lavoratori e delle loro famiglie. Sempre disponibili al dialogo costruttivo – concludono – ci auguriamo di potere incontrare il sindaco Surdi per trovare soluzioni concrete”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteGli ultimi giorni di Piersanti, ecco il trailer del film “Il delitto Mattarella”. VIDEO
Articolo successivoIl giovane trapanese Paolo Petralia è il nuovo assessore di Orlando: “Scelto per la mia esperienza internazionale”