Castellammare, riprende domani la raccolta dell’organico

430

La frazione umida sarà prelevata il lunedì, giovedì e sabato. Il sindaco Rizzo e l’assessore Abate: “Soddisfatti per la soluzione alternativa a lungo termine. In partenza il nuovo servizio di raccolta”

Riprende la raccolta dei rifiuti organici: prima giornata domani, sabato 22 febbraio e da lunedì 24 febbraio l’ umido sarà raccolto il lunedì, giovedì e sabato. Invariata la raccolta dei rifiuti indifferenziati, prevista il mercoledì e venerdì, la raccolta della plastica sempre il lunedì pomeriggio, della carta il mercoledì pomeriggio, di vetro e lattine il venerdì pomeriggio a settimane alterne.

Nelle ultime settimane, a causa dell’impossibilità a conferire in più giornate nelle piattaforma di Raco, a Belpasso, la frazione umida dei rifiuti era stata raccolta solamente il giovedì. Adesso la raccolta dell’organico riprende per tre giorni a settimana a cura della ditta Agesp che si occupa dei rifiuti in città.

«Siamo molto soddisfatti perché siamo riusciti a trovare una soluzione alternativa che ci consentirà di riprendere per tre giorni a settimana, a lungo termine e senza più conferimenti a singhiozzo, la raccolta dei rifiuti organici -spiegano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore all’Ambiente Vincenzo Abate-. Abbiamo lavorato senza risparmiare nessuna possibilità pur di risolvere il problema dello smaltimento dei rifiuti organici così da poter riprendere a migliorare la percentuale di raccolta differenziata nella nostra città. Importante che sia proseguita regolarmente la raccolta di rifiuti indifferenziati, plastica, carta, vetro e lattine. Stiamo per giungere ad una completa rivoluzione nel sistema dei rifiuti che, con l’attivazione del Ccr ed il nuovo servizio in partenza, che sarà dettagliato alla cittadinanza nelle prossime settimane -compresa la distribuzione dei nuovi Kit che avverrà a partire da fine mese secondo modalità che saranno comunicate a breve- consentirà certamente di migliorare il problema della raccolta e smaltimento rifiuti in tutto il territorio. Un ruolo essenziale lo abbiamo come sempre tutti noi cittadini e siamo certi -concludono il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore all’Ambiente Vincenzo Abate- che i castellammaresi contribuiranno a mantenere pulita la città effettuando correttamente la raccolta con il nuovo sistema in partenza».

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteQuestione “Allmayer”. Titola e Coppola: “Convocare un consiglio comunale aperto”
Articolo successivo“Unabomber”, nuove perizie