Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

1529

SALEMI. Nella giornata di San Valentino, oltre venti Carabinieri sul territorio di Salemi, coordinati dal Comandante della locale stazione, Maresciallo Maggiore Calogero Salvaggio con il supporto dei colleghi delle Unità cinofile dei Carabinieri di Palermo, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio, hanno eseguito svariate perquisizioni personali, domiciliari e veicolari nei confronti di numerosi soggetti presenti sul territorio, nonché mirati controlli alla circolazione stradale lungo le arterie principali del comune salemitano.

In particolare, all’esito del servizio, è stato tratto in arresto Stefano Bendici, salemitano 44 enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

All’alba, i Carabinieri della locale stazione hanno fatto visita a casa del Bendici, ove hanno eseguito una minuziosa perquisizione domiciliare insospettiti dall’andirivieni di gente che in pochi minuti entrava ed usciva dalla sua abitazione.

L’uomo, alla vista dei militari, tentava invano di disfarsi dello stupefacente lanciando dal bancone del primo piano, nella parte retrostante dell’abitazione, un borsone nero prontamente recuperato dai Carabinieri che avevano cinturato lo stabile.

All’interno dello stesso venivano infatti rinvenuti oltre cento grammi di sostanza stupefacente, già suddivisa in dosi, insieme ad un bilancino di precisione e numerose buste in cellophane tipicamente utilizzate per il confezionamento dello stupefacente. Le operazioni di perquisizione venivano estese presso l’abitazione e nelle pertinenze della casa dell’uomo e anche grazie all’infallibile fiuto di “Charlie”, pastore tedesco in servizio ai Cinofili di Palermo, è stata rinvenuta altra sostanza stupefacente, abilmente occultata nei vari ambienti dell’abitazione.

Inoltre, venivano rinvenuti oltre duemila euro in contanti presumibilmente provento dell’attività di spaccio e per tale ragione sottoposti a sequestro.

Al termine degli accertamenti di rito, l’uomo è stato dichiarato in stato d’arresto e sottoposto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che si terrà presso il Tribunale di Marsala nella giornata di domani.

I successivi accertamenti hanno permesso di appurare come il Bendici percepisse anche il reddito di cittadinanza motivo per cui verrà segnalato all’Inps per la successiva sospensione del beneficio.

L’odierno risultato operativo, è frutto di un mirato sforzo che l’Arma dei Carabinieri di Salemi, in ossequio alle direttive del Comando Provinciale dei carabinieri di Trapani, sta intraprendendo da tempo, al fine di rispondere in maniera efficace agli spunti operativi che pervengono dal territorio.

Di recente, infatti , sono stati aumentati i servizi di controllo del territorio che hanno riguardato il contrasto al fenomeno della guida senza casco da parte dei conducenti di motocicli, spesso minorenni, per salvaguardare l’incolumità fisica degli stessi in caso di incidente, al contrasto all’uso dei telefonini durante la guida, alla circolazione di veicoli sprovvisti di assicurazione, e molteplici controlli ad esercizi pubblici (quali pub, ristoranti, cantieri edili) esperiti con il prezioso supporto dei militari dei reparti specializzati dell’Arma come i carabinieri del Nas finalizzati alla tutela del diritto alla salute alimentare del consumatore, del Nil per la sicurezza sui luoghi di lavoro.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRacconti migranti/15. La storia di Keita: “La mia vita appesa a un gommone alla deriva. Quella notte ho pensato di morire”
Articolo successivoDiscarica abusiva, smaltimento e combustione illecita. Denunciato 51enne