Riqualificazione del quartiere di Amabilina: Comune di Marsala e IACP Trapani presentano progetto. VIDEO

731

Il progetto prevede la realizzazione di alloggi sociali e di nuovi importanti servizi cittadini. VIDEO

MARSALA. Si è svolta ieri mattina, presso il Monumento ai Mille la conferenza stampa di presentazione del progetto Social Housing Amabilina, volto alla riqualificazione edilizia di un’area della contrada marsalese attraverso la realizzazione di alloggi sociali e l’incremento di azioni e servizi volti al miglioramento della qualità della vita ed ad un maggior sviluppo sociale.

Il progetto, frutto di un protocollo d’Intesa tra Amministrazione comunale di Marsala e IACP di Trapani, è realizzato nell’ambito dell’azione 9.4.1 dell’Asse 9 del PO FESR Sicilia 2014/2020, che mira a promuovere “Interventi di potenziamento del patrimonio pubblico esistente e di recupero di alloggi di proprietà pubblica dei Comuni ed ex IACP per incrementare la disponibilità di alloggi sociali e servizi abitativi per categorie fragili per ragioni economiche e sociali. Interventi infrastrutturali finalizzati alla sperimentazione di modelli innovativi sociali e abitativi”.

Presenti all’incontro il sindaco di Marsala Sindaco Alberto Di Girolamo e il Direttore Generale IACP Trapani, Piero Savona. Presenti oltre alla stampa locale, i rappresentanti di alcune associazioni del territorio, gli Assessori e alcuni Consiglieri comunali. La dirigente IACP Nunziata Gabriele – insieme al dirigente comunale del settore Lavori Pubblici Luigi Palmeri, ed ai tecnici IACP Marco Imprima; Piero Passalacqua – ha illustrato le caratteristiche del progetto, i cui lavori già appaltati in via provvisoria al Consorzio Fenix Stabile, per un importo complessivo di circa un milione e cinquecentomila euro, dovranno essere completati entro 18 mesi dall’avvio delle procedure definitive di aggiudicazione. Da un immobile prima adibito a scuola, verranno ricavati 25 alloggi sociali di diversa metratura, destinati a specifiche categorie di utenti. La riqualificazione del quartiere si completerà inoltre con la creazione di aree verdi e spazi socio-educativi, ricreativi, sportivi e culturali finalizzati a potenziare l’area e a fornire qualità all’intera zona. Saranno presenti due tipologie di servizi: servizi locali e urbani, con la realizzazione di un poliambulatorio ed un centro analisi; e i servizi integrativi per l’abitare fra cui: una biblioteca, una cucina e zona living condivisa, una sala brico. Inoltre verranno potenziate strade e realizzate aree verdi attrezzate con giochi per bambini e panchine, e verranno predisposti orti comuni, che gli utenti potranno curare coltivando erbe aromatiche o piccole piantagioni.  E’ già attiva la pagina Facebook “Social Housing Amabilina” e presto verranno avviati nuovi canali di comunicazione fra cui il sito: www.socialhousingamabilina.it dove sarà possibile conoscere maggiori dettagli relativi al progetto e seguire l’avanzamento dello stato dei lavori e la promozione e diffusione di nuovi eventi ed iniziative.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAeroporto di Trapani, pubblicato il bando per la continuità territoriale
Articolo successivoTrapani, approvato l’atto d’indirizzo per avviare le procedure di affidamento del campo sportivo Aula