Incontro diplomatico di apertura tra Airgest e Ryanair. A Trapani arriva Sky Alps con due voli

980

Ombra: «Entro l’estate il Trapani Bolzano e un altro Trapani Roma, giornaliero. Il futuro con Ryanair c’è ma dipende dal pagamento del debito»

TRAPANI. È stata fruttuosa la trasferta milanese della dirigenza di Airgest, società di gestione dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi, guidata dal presidente Salvatore Ombra, che ha portato rassicurazioni da Ryanair e nuove rotte con Sky Alps. Il direttore sviluppo rotte di Ryanair, Niall O’Connor ha confermato, infatti, di voler continuare ad investire su Trapani, con un aumento di traffico, nonostante la forte contrazione dell’aviotrasporto, con relativa cancellazione delle rotte e chiusura di basi.

Con il presidente e il ceo di Sky Alps, Joseph Gostner e Alex Spinato, invece,  si è decretato l’ingresso a Trapani della nuova compagnia area con ben due voli giornalieri, entro l’estate, già dai primissimi di giugno, il Trapani Bolzano e il Trapani Roma. Confermate, per ora, con Ryanair, il Bologna e il Bergamo. Ce ne saranno anche delle altre, a partire dall’inverno, ma non sono ancora state ufficializzate. Agli incontri erano presenti il direttore generale di Airgest, Michele Bufo e il responsabile dell’amministrazione, Dario Sorbello a cui sarà affidata all’analisi dei dati e la definizione della parte contrattualistica.

“Esprimo grande soddisfazione per il proficuo risultato nell’ottica di aumentare l’offerta dal nostro aeroporto – ha commentato il presidente di Airgest, Salvatore Ombra -. Le nuove rotte con Sky Alps sono frutto di un lungo periodo di interlocuzioni e di un’ottima trattativa. Abbiamo avuto – aggiunge – un incontro estremamente positivo, di diplomazia ed apertura, anche con Ryanair, in cui è stato tracciato il percorso da seguire, con la conferma da parte del vettore irlandese di voler continuare a investire per il futuro su Trapani, già a partire dalla stagione invernale e con un incremento forte di traffico nella Summer 2021. La soddisfazione c’è ed è grande – ha sottolineato Ombra – ma c’è anche tanta responsabilità perché tutti i progetti futuri passano dal rispetto dell’impegno di saldare entro aprile il debito contratto con il vettore in passato. Ho confermato che sarà fatto, così come la Camera di commercio ci ha assicurato”.

Il presidente Salvatore Ombra, sui social, ha anticipato le due notizie rispondendo anche alle tante richieste e aspettative provenienti dai cittadini del territorio. “Sono state giornate intense di lavoro, impegno, emozioni, positività, ottimismo, – ha scritto – giornate in cui le idee e i sogni si affollano per dare forma a progetti concreti. Il vostro entusiasmo e il vostro apprezzamento sono uno stimolo ulteriore a guardare sempre avanti, a cercare nuovi contatti e nuove rotte. Tutte le richieste sono legittime e le teniamo in considerazione me le logiche legate ai collegamenti tra gli scali, sono  legate a precisi calcoli economici e algoritmi complessi delle compagnie aeree. Ricordiamoci – ha concluso – che un anno fa si parlava di chiusura, licenziamenti, tagli ulteriori alle rotte. Oggi si discute di tanto altro e molto di più. Lasciateci lavorare”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSi è conclusa a Marsala la seconda edizione del “Premio Scuola Digitale 2020”
Articolo successivoRissa nel centralissimo corso Calatafimi