Dal “feudo” alcamese dei 5S parte un duro attacco al Movimento delle Sardine

2057

Ma perché questo attacco alle “giovani” Sardine? Sarà forse mirato a fare arrivare un messaggio “forte e chiaro” agli Stati Generali del M5S per far capire come la pensano i parlamentari penta-stellati alcamesi?

L’attacco, molto duro, è arrivato da parte degli Onorevoli Lombardo e Corrao, rispettivamente Deputato Nazionale e Euro-deputato, che non hanno certamente nascosto tutta la loro indignazione per una foto comparsa nei giorni scorsi su molti siti e organi di stampa, dove alcuni esponenti delle Sardine si sono fatti immortalare insieme ai Benetton e al famoso fotografo Oliviero Toscani. Secondo i due esponenti del M5S alcamese la foto in questione svelerebbe chi c’è realmente dietro il neonato Movimento delle Sardine e si chiedono come hanno finanziato la loro campagna elettorale in Emilia Romagna. Ma non solo. Sempre da quella foto, si spiegherebbe anche tutta la forza mediatica che in queste ultime settimane ha visto il Movimento delle Sardine protagonista su molti quotidiani e in tante trasmissioni di punta sulle reti nazionali.

Leggendo questi attacchi, lanciati dai profili social dei due deputati, una domanda mi è venuta spontanea: ma non è che questo attacco fatto ad un pezzo di elettorato, degli alleati di Governo, possa servire a lanciare qualche messaggio ai piani alti del Movimento prima degli Stati Generali, che si dovrebbero fare a fine marzo, sul pensiero del M5S alcamese? Tutto è possibile.

Una cosa al momento è certa, il Movimento 5 Stelle di Alcamo, non si è esposto verso nessuna ipotesi per un’eventuale alleanza anche perché il tema delle alleanze scalda gli animi di tanti attivisti e di molti altri esponenti di spicco del Movimento 5 Stelle. Ma queste sono solo voci di Piazza! E’ chiaro che agli Stati Generali bisognerà arrivare con le idee molto chiare sul da farsi e su quale alleanze fare o non fare, anche ad Alcamo, in previsione della tornata elettorale per le amministrative. Alcamo, dovrebbe essere una di quelle città che potrebbero avere un peso specifico, non indifferente, a livello Nazionale, considerato che ad oggi è ritenuta una roccaforte del M5S e può vantare: Sindaco, Deputato Regionale, Deputato Nazionale e un Euro-parlamentare. Insomma Alcamo è uno dei “feudi” più solidi nella galassia a 5S e, al momento, non sembra esserci alcuna voglia di sbilanciarsi sul futuro di possibili alleanze da costruire. Ad oggi possiamo solo registrare la disponibilità del Sindaco Surdi a proseguire per un secondo mandato. A questo punto bisognerà aspettare per capire fino a quando i 5 Stelle resteranno a guardare.

Nel frattempo ad Alcamo le cose cominciano a muoversi e in città, a poco meno di un anno e mezzo dalle elezioni amministrative, si intravedono interessanti movimenti, sia civici che politici, che iniziano a registrare i primi riscontri in città.
E anche in questa parte del campo si aprono le danze per il toto alleanze!

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Studio di dettaglio del centro storico di Alcamo”
Articolo successivoLa Sicilia occidentale alla Bit di Milano. Presenti anche i Comuni di Castellammare e San Vito
Fulvio Catalanotto
Fulvio Catalanotto nasce in Sicilia, terra, secondo lui, al centro del mondo. Formatore ed esperto dei processi formativi con la passione per la comunicazione e l'informazione. È un ascoltatore cronico di Rosa Balistreri.