Salvini a Palermo, la contro-manifestazione a Ballarò. In centinaia con canti e balli

1237

Attesa per la passeggiata di Salvini al mercato di Ballarò. Intanto collettivi e attivisti cantano e ballano in piazza “per ribadire che Palermo non si lega”. Salvini diserta la piazza di Ballarò. FOTO. VIDEO

PALERMO. Attesa per la passeggiata del leader leghista Matteo Salvini al mercato di Ballarò. Intanto in piazza la contro-manifestazione “per ribadire che Palermo non si lega” -spiega una manifestante.
Salvini, dopo il pranzo a Palazzo Orleans con il Governatore Nello Musumeci, raggiungerà la piazza di Ballarò, storico quartiere multietnico, per una passeggiata tra i banchi.
Intanto presenti diverse associazioni e movimenti cittadini con canti e balli.

In piazza gli attivisti della ong Mediterranea (in prima fila la portavoce Alessandra Sciurba), di Arci Porco Rosso, studenti, rappresentanti delle comunità africane e del movimento delle sardine.
“Siamo qui per ribadire che Salvini non è benvenuto a Palermo”, sottolineano. Intanto le forze dell’ordine presidiano l’intero quartiere.

Nel pomeriggio anche il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha affermato che “il senatore Salvini sarà oggi pomeriggio nel quartiere di Ballarò. Non mi sorprende che abbia deciso di andare in un orario in cui i negozi del mercato storico saranno per lo più chiusi. Se fosse andato in altro momento avrebbe dovuto spiegare ai negozianti perchè il suo partito in Consiglio comunale ha votato contro i provvedimenti proposti dalla Giunta per la copertura del mercato storico e per la realizzazione di alloggi popolari. Se fosse andato in altro momento, avrebbe dovuto spiegare ai commercianti e ai residenti perchè i rappresentanti della Lega a Palermo hanno definito Ballarò come un ‘quartiere laboratorio per l’integrazione della criminalita. La sua passeggiata in solitaria – ha aggiunto Orlando- o accompagnato dalla solita claque appare quindi per quella che è, una mera provocazione. Ma sarà comunque per lui un’esperienza utile: gli permetterà di toccare con mano una realtà che sta costruendo il proprio futuro, nonostante i voti contrari della Lega, partendo dalle proprie tradizioni e dalla propria cultura, dal rifiuto di ogni illegalità e dal rispetto di tutti i diritti, dall’incontro e dall’accoglienza, dalla partecipazione diretta dei cittadini, di tutti i cittadini del quartiere e della città”.

Dopo la visita a Ballarò Salvini visiterà il Commissariato di Polizia Oreto e successivamente incontrerà i simpatizzanti al teatro “Al Massimo” di piazza Verdi.

Aggiornamenti.

Ore 17:00. Salvini ancora atteso a Ballarò.  Molti attivisti lo attendono con cartelloni e striscioni. Locali chiusi e cori contro la lega. Claudio Arestivo, del Moltivolti, ha chiuso il locale “per consentire ai propri dipendenti il libero esercizio di manifestare in occasione della visita al nostro quartiere del segretario della Lega Nord”.

Ore 17:20. Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha ricevuto a Palazzo Orleans il senatore Matteo Salvini, leader della Lega. Nel corso del cordiale colloquio sono stati affrontati i temi legati all’accessibilità della Sicilia, in particolare il trasporto aereo, i collegamenti ferroviari, la viabilità e il ponte sullo Stretto.
Il senatore Salvini ha assicurato il sostegno della propria parte politica e parlamentare a ogni iniziativa finalizzata alla coesione economica e sociale della Sicilia e del Mezzogiorno d’Italia con il resto del Paese. Nella sua visita a Palazzo Orleans, Salvini era accompagnato dal senatore Stefano Candiani, coordinatore regionale della Lega, e dal parlamentare nazionale Nino Minardo.

Ore 17:25  Il Salvini ha deciso di saltare la visita a Ballarò, le manifestazioni di piazza lo hanno costretto ad abbandonare la passeggiata. Il Sindaco Orlando ha parlato di “fuga di Salvini da Ballarò”.
Ore 17:50. Attesa al teatro “Al Massimo” per l’arrivo di Salvini. Considerevole il dispiegamento di forze dell’ordine.”
Ore 18:15. Presente anche una delegazione del circolo della Lega di Castellammare del Golfo guidati dal segretario locale Giovanni Scaraglino. “La Lega a Castellammare è in continua evoluzione: crescono i tesserati. Questa sera Salvini – sottolinea Scaraglino- è venuto a portare un vento di cambiamento. Ci aspettiamo che parlerà di legalità, di contrasto alla mafia, del fenomeno migratorio. Noi siamo qui per ascoltarlo”.
Ore 18:30. Salvini è entrato al teatro scortato senza rilasciare dichiarazioni ai giornalisti. Fuori, circondati da un grosso cordone delle forze dell’ordine, un gruppo di manifestanti. L’arrivo di Salvini in piazza Verdi è stato accolto con insulti e fischi.
Ore 18:40. Alcuni manifestanti si sono avvicinati al teatro, allontanati dalle forze dell’ordine.
Non si registrano scontri o momenti di tensione.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa Th Alcamo torna con un punto dalla trasferta in Puglia
Articolo successivo“Un corteo colorato e multietnico”, Salvini diserta la piazza di Ballarò. Fischi e cori al suo arrivo in piazza Verdi. VIDEO. FOTO
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.