Mazara, Polizia sequestra arresta in flagranza tre uomini per detenzione ai fini di spaccio

381

MAZARA DEL VALLO. La sera del 24 gennaio scorso, la Squadra Pegaso della Sezione Investigativa e la Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo, con l’ausilio delle unità Cinofile della Polizia di Stato, hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, tre cittadini mazaresi: Pietro Perniciaro, Giuseppe Perniciaro e Salvatore Addolorato, tutti e tre con precedenti di polizia, in un caso anche specifici.

L’arresto si inserisce nell’ambito di mirate attività della Polizia di Stato dirette alla prevenzione generale e al controllo del territorio nella città di Mazara del Vallo, tese soprattutto a combattere il diffuso fenomeno del consumo tra i giovani mazaresi di sostanze stupefacenti. All’interno del quartiere di “Mazara due” – da sempre al centro delle indagini della Polizia di Stato – già nei giorni scorsi gli investigatori avevano tenuto d’occhio gli uomini. Nonostante le serie difficoltà operative connesse alla presenza nel quartiere di una rete di complici e vedette, gli agenti del Commissariato di P.S. sono riusciti ad appostarsi in zona e ad osservare attentamente l’attività illecita messa in piedi dai tre individui.

Dopo aver riscontrato la pista investigativa, prima che i Pernicaro e l’Addolorato potessero comprendere cosa stesse accadendo, sbarazzandosi così della droga, i poliziotti sono penetrati all’interno delle loro abitazioni, dopo averle circondate da ogni parte, bypassando anche il sistema di videosorveglianza illegale installato lungo i muri perimetrali dell’edificio per eludere i controlli delle forze dell’ordine.

Il fiuto del cane poliziotto “Ulla” non ha lasciato scampo ai mazaresi. Infatti, in poco tempo, dopo essere entrato nell’immobile, l’animale ha puntato in direzione del bagno, ove uno degli arrestati aveva provato a disfarsi della sostanza. All’interno, i poliziotti hanno trovato un sostanzioso quantitativo di marijuana confezionato in un sacchetto di plastica e due dosi di cocaina pura, già pronte per essere smerciate.

La perquisizione, successivamente, si è estesa anche agli altri due appartamenti, ubicati sempre a Mazara Due e nella disponibilità degli arrestati.

L’operazione, infine, ha condotto al sequestro complessivo di 325 grammi circa di marijuana, 34 grammi di hashish, alcune dosi di cocaina, oltre alla somma di 880 euro, in banconote di piccolo taglio, e a tutto l’occorrente per il confezionamento delle sostanze stupefacenti, compreso un bilancino di precisione. E’ stato calcolato che la vendita delle sostanze stupefacenti sul locale mercato della droga avrebbe fruttato, all’incirca, una somma pari a € 6.000,00.

I tre uomini, dunque, sono stati condotti negli uffici del Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo, tratti in arresto e, su disposizione della Procura di Marsala, posti in regime di arresti domiciliari. In sede di giudizio direttissimo tutti e tre gli arresti sono stati convalidati.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrapani, giornalista accusato di diffamazione da Casa Pound. L’Anpi: “Stupiti e allarmati”
Articolo successivoFemminicidio a Mazara