Castellammare, presentazione del progetto “Castello Lab” per la valorizzazione dei beni pubblici

770

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Il 25 luglio 2019 a Castellammare del Golfo alle ore 18:30, presso la Villa comunale Regina Margherita, l’Associazione Castello Libero Onlus presenterà il progetto denominato “Castello Lab” che verrà realizzato in partenariato con il Comune di Castellammare del Golfo e le associazioni E.N.P.A. Sezione di Partinico e l’associazione di promozione sociale Kimera, realtà che vantano una solida esperienza nella realizzazione di percorsi educativi e formativi rivolti a giovani e giovanissimi, con un notevole contributo di competenze e know how accumulato in anni di intervento sociale e culturale. Il progetto è stato oggetto del finanziamento di cui all’Avviso pubblico per la selezione di progetti finanziati dalla regione Siciliana e dalla Presidenza del consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale a valere sul “Fondo politiche Giovanili” anno 2014-2105-2016, in relazione alla Linea di intervento n. 2 “Azioni di valorizzazione dei luoghi/beni pubblici di aggregazione dei giovani”. Il progetto prevede la realizzazione dei seguenti interventi: Laboratorio di cittadinanza attiva – Memoria e Impegno: percorso formativo esperienziale sulla Memoria delle vittime innocenti delle mafie e l’impegno sociale contro le mafie, attraverso la sperimentazione di buone prassi; Laboratorio sui beni sequestrati e confiscati alle mafie: il riuso sociale dei beni confiscati alle mafie come strumento per lo sviluppo economico e sociale, in un percorso di orientamento tra normativa e innovazione; Laboratorio di educazione ambientale: percorso educativo sulla tutela della natura attraverso la sperimentazione dell’agricoltura biologica, imparando a creare e curare un orto; Azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico: percorso educativo basato sulla metodologia peer education per promuovere stili di vita sani nei giovani e ridurre il rischio di dipendenza da gioco d’azzardo.

A seguire la presentazione del progetto vi saranno due ospiti di eccezione sul tema dell’antimafia sociale: il Dott. Salvatore Inguì, direttore dell’USSM, che relazionerà sul tema “Esperienze istituzionali e di comunità per sottrarre i minori di famiglie di mafia al destino criminale”; seguirà il Prof. Antonino Giorgi, Docente dell’Università Cattolica di Brescia, sul tema Mai più nell’ombra, dalla parte delle vittime delle mafie.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUn’amaca no plastic, iniziativa di FareAmbiente all’interno del’evento “Pi Greco Beach”
Articolo successivoOperazione “Sea Ghosts”: Sgominata organizzazione criminale italo-tunisina