Ipotizzato il falso in bilancio per Airgest

1174

La Procura di Trapani indaga sull’Airgest, la società di gestione dell’aeroporto di Birgi.

L’indagine è condotta dalla Guardia di finanza trapanese e il fascicolo, coordinato dal procuratore Alfredo Morvillo, è affidato al sostituto Rossana Penna. Gli inquirenti indagano per malversazione di fondi pubblici, riferiti al co-marketing che ha permesso la permanenza della Ryanair tra i vettori operanti nella base aerea di Birgi. Per questo sono stati notificati 15 avvisi di garanzia ai professionisti che hanno ricoperto dei ruoli degli ultimi tre Cda.

I pm ipotizzano anche il reato di falso in bilancio riferito al mancato pagamento della tassa addizionale comunale spettante sui diritti d’imbarco dei passeggeri. Tra i destinatari dell’avviso di garanzia ci sono i manager Franco Giudice, Salvatore Castiglione, Salvatore Ombra, nonchè Paolo Angius, attuale amministratore delegato dell’Airgest.

Fonte AGI

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteControlli straordinari dei Carabinieri di Castelvetrano, tre arresti
Articolo successivoNuove minacce di morte a Borrometi