Intervento concluso, la gamba di Angela è salva: “Medici ci hanno rassicurato”

3402

I medici, dopo un’intervento lungo e complicato, hanno rassicurato la famiglia: “Commossi per le tante preghiere”. Intanto partita anche una raccolta fondi

PARIGI. Arrivano le prime notizie dei familiari di Angela Grignano, la 24enne rimasta gravemente ferita nell’esplosione della boulangerie in rue de Trevise a Parigi, proprio accanto all’hotel Ibis in cui lavorava. Ma ieri mattina si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato: era uscita un attimo dall’hotel per una piccola pausa.

Angela è stata sottoposta a diversi interventi chirurgici alla mano e alla gamba. Ieri l’intervento alla mano, andato bene, oggi il secondo alla gamba all’ospedale di Tenon che dopo circa 6 ore ha dato esiti positivi. Questa mattina aveva già aperto gli occhi e riconosciuto la famiglia accorsa in Francia per starle vicino. A comunicarlo ad Alqamah.it il fratello Giuseppe, che ha ringraziato per i tanti messaggi di affetto ricevuti in queste ore. L’intervento di microchirurgia vascolare operato da esperti chirurghi francesi all’ospedale Tenon è andato bene: “I medici ci hanno rassicurato che l’operazione è andata più che bene, sono molto contenti e ottimisti. – ha affermato don Giuseppe Grignano ad Alqamah.it – Siamo commossi da come il Signore ha ascoltato le preghiere di tutte le persone che hanno pregato per Angela, e come questo affetto ci sta sostenendo e ha condotto le mani dei medici”.

In queste ore sono stati davvero tanti quelli che hanno lasciato messaggi di speranza e affetto sui vari profili facebook e messaggi privati ai familiari. “Nel pomeriggio siamo andati con tutta la mia famiglia a celebrare la messa in comunione con la Missione cattolica italiana di Parigi, – ha sottolineato don Giuseppe, vicario parrocchiale presso la chiesa San Giuseppe di Castellammare del Golfo da pochi mesi – pregando intensamente per Angela. Al rientro il Signore ci ha accarezzato con la sua grande misericordia e amore”.

Adesso Angela è in ripresa e si spera che presto potrà tornerà nella sua casa a Xitta, ad accoglierla l’intera città di Trapani che da sabato mattina si è unita in un abbraccio collettivo alla famiglia. Questa mattina la piccolissima frazione di Xitta si è svegliata sotto la pioggia, una pioggia di lacrime che adesso sono diventate di gioia.

Intanto per lei sul web è partita una raccolta fondi. “Abbiamo iniziato una raccolta fondi per supportare Angela e la nostra famiglia in questo lungo percorso di ripresa. Angela – ha scritto su Facebook il fratello Salvatore Grignano – avrà bisogno di tante cure e la sua ripresa richiederà mesi di lavoro, fisioterapia, cure mediche e risorse. Aiutateci a far tornare Angela a Ballare”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“L’Islam non è terrorismo”: Francesca Corrao presenta il suo libro ad Alcamo
Articolo successivoImportantissima Vittoria Casalinga dell’Alqamah Futsal
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.