Inizia l’Avvento nella Diocesi di Trapani

832

I giovani e le “stelle”: accendere il desiderio d’infinito, orientare le scelte tra “testa e cuore”

Nonostante “la cultura del frammento” dal mondo giovanile sembra emergere un potente desiderio d’’infinito. Nelle relazioni del Sinodo dei vescovi sui giovani, celebrato nello scorso mese di ottobre in Vaticano, è emerso la spinta ad orientare questo desiderio profondo indicando un percorso di “stelle” da seguire per orientarsi verso una vita piena, per una sempre più profonda conoscenza di sé e del proprio mondo interiore.

A questo “cammino delle stelle” proposto dai padri sinodali si ispira il programma dedicato ai giovani che la Diocesi (attraverso gli Uffici di pastorale giovanile e  vocazionale) propone nel prossimo wek-end in cui inizia il tempo dell’Avvento, tempo liturgico dell’attesa del natale.

S’inizia sabato 1 dicembre con l’accoglienza nella Chiesa di Sant’Agostino alle 17.30 tre spazi di confronto sulla “stella dell’amore e della sessualità” (conduce Piera Di Maria, ginecologa e sessuologa); sulla “stella del servizio” ( conduce Luca Fortunato, coordinatore della “capanna di Betlemme” a Chieti. Luca Fortunato insieme ad altri volontari, vive stabilmente con uomini e donne senza fissa dimora o che hanno perso insieme al lavoro anche la casa); sulla “stella della fede” (conducono i coniugi Adriana e Piero Basiricò).

Quindi sarà il vescovo Pietro Maria Fragnelli a interagire con i ragazzi parlando sul Sinodo e le stelle ( ore 19.00, Chiesa di Sant’Agostino)

Alle ore 21 in Cattedrale ci terrà poi la Veglia diocesana di Avvento presieduta dal vescovo.

Domenica sarà ancora il tema delle “stelle” a indicare il percorso dell’incontro. In questo caso con la grande tradizione dei gesuiti elaborata da Gaetano Piccolo, autore del libro “Testa o cuore”( edizioni Paoline) che guiderà un incontro con lo stile del “ritiro” ( ore 8.30 Seminario Vescovile, Erice Casa-Santa). Piccolo infatti ha elaborato un percorso che aiuta quella naturale capacità dell’animo umano di scorgere in ogni circostanza ciò che corrisponde alla propria umanità e che permette di realizzare a pieno la propria vita, sapendo valutare non solo con la testa, ma anche con il cuore quanto ci accade, coinvolgendo così la totalità di noi stessi.

Alle ore 12 sarà il vescovo a concludere la due giorni con la celebrazione eucaristica.

“Spesso nei passaggi della nostra vita ci troviamo a sfidare il buio e cerchiamo quella ‘stella’ che può orientarci, illuminarci e riscaldare il cuore. Inizia il tempo di Avvento, insieme scartiamo le false stelle commerciali, senza buonismi superficiali e autoreferenziali, vincendo l’indifferenza – dice il vescovo Pietro Maria Fragnelli – Attendiamo Gesù, la nostra Stella che ci riempie di amore, che ci soccorre e ci lancia in un grande cammino per la vita”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConcorso Enologico “Venere Callipigia”: tra i vincitori anche un vino alcamese
Articolo successivoFeneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil: “A Trapani aperto sportello edile di cui non si conosce alcunché. Necessario fare chiarezza”