Finanziere condannato

1808

Inflitti 8 mesi a Francesco Sposito

Il giudice monocratico del Tribunale di Trapani dottore Franco Messina ha condannato per il reato di truffa a 8 mesi e 500 euro di multa il finanziere Francesco Sposito in servizio all’epoca dei fatti presso l’aliquota di Favignana. Nello stesso processo Sposito con Germano Leo e Roberta Serantoni erano imputati di abusivismo edilizio, reato dal quale però per tutti e tre è scattata la prescrizione. Il Comune di Favignana sebbene individuato come parte offesa non si è costituito a suo tempo come parte offesa. Una vicenda che in parte ha dato avviso ad un processo ancora in corso e che riguarda contributi concessi all’associazione “Vela Latina” che fa riferimento proprio al finanziere ora condannato e dove tra gli imputati ci sono l’attuale sindaco delle Egadi Giuseppe Pagoto e il capo dell’Utc ingegnere Pietro Vella. Le indagini sono state condotte dai finanzieri della sezione di pg presso la Procura. Sposito è stato condannato per avere indotto in errore i funzionari del Comune di Favignana al fine di ottenere l’erogazione di contributi per diverse manifestazioni.