Giovane alcamese, incensurato, colto in flagranza di reato per detenzione e spaccio di stupefacenti

5936

Nel pomeriggio di venerdì scorso, l’ennesimo blizt antidroga del Commissariato di P.S. di Alcamo ha portato all’arresto in flagranza di reato di un giovane incensurato alcamese, Vito Calandrino, 43 anni’, responsabile di trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito di servizi predisposti per il contrasto dei reati in materia di stupefacenti, durante l’intera giornata di venerdì gli agenti del Commissariato eseguivano numerosi controlli su strada nei confronti di soggetti conosciuti come assidui consumatori sostanze stupefacenti di ogni genere.

Intorno alle ore 17:00, una pattuglia non poteva non notare l’autovettura con a bordo il giovane che, al momento del controllo, mostrava segni di nervosismo e insofferenza.

Gli agenti, insospettiti dalla descritta condotta, decidevano di approfondire il controllo, rinvenendo, occultati all’interno dell’autovettura, 20 grammi di cocaina.

La sostanza stupefacente veniva sottoposta a sequestro, unitamente a denaro contante e a un bilancino di precisione trovato all’interno della sua abitazione all’esito della perquisizione domiciliare.

Alla luce delle risultanze investigative, il CALANDRINO veniva accompagnato in Commissariato e dichiarato in stato di arresto per trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

La descritta attività di Polizia Giudiziaria veniva avallata dall’Autorità Giudiziaria, la quale concordava con l’operato dei Poliziotti convalidando l’arresto ed applicando allo stesso la misura cautelare degli arresti domiciliari.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteQuestione idrica sul “tavolo” regionale. Da “Ente Acquedotti Siciliani” ai comuni, quale la soluzione? (VIDEO)
Articolo successivoIl professore torna in carcere