Tre punti fondamentali per l’Alcamo Futsal

753

Si è disputata sabato 20 ottobre la terza giornata di campionato in serie C2, l’Alcamo Futsal è impegnato in trasferta sul campo della Sicilia Castelvetrano, altra squadra neopromossa dalla serie D e ancora a caccia dei primi punti in campionato.
I padroni di casa partono forte cercando il gol del vantaggio, ma è l’Alcamo Futsal a portarsi avanti con il gol di Adamo su calcio di rigore, risultato di 0-1.
I castelvetranesi non ci stanno e trovano il pari, prima che Parrino riporti avanti gli alcamesi, risultato di 1-2.
Nel finale del primo tempo l’Alcamo Futsal allunga ancora con Manno su tiro libero. I padroni di casa non demordono e riescono ad accorciare sul 2-3 che chiude la prima frazione di gioco.
Nella ripresa entra bene in campo la squadra bianconera che arrotonda subito il punteggio andando in gol due volte con Adamo e con Milazzo, risultato di 2-6.
Gli ospiti a questo punto sembrano in pieno controllo ma i padroni di casa riescono a reagire e con la complicità di un totale blackout dei bianconeri riaprono una partita che sembrava virtualmente chiusa, con tre gol che portano il punteggio sul 5-6.
I ragazzi di mister Gottuso però non mollano e trovano una reazione con il gol di Mazzara e poi con capitan La Russa, risultato di 5-8.
I padroni di casa approfittando di un’altra disattenzione degli ospiti accorciano sul 6-8, nei minuti finali c’è ancora il tempo per il gol di Parrino che chiude la partita con il punteggio di 6-9.
Discreta partita e tre punti fondamentali per l’Alcamo Futsal che vince in casa di una diretta concorrente per la salvezza, bisogna però lavorare sulle amnesie difensive che hanno riaperto una partita che sembrava già chiusa, sabato prossimo sarà tutta un’altra storia, perché sarà già tempo di derby contro la Polisportiva Alqamah.

Saverio Coppola (giocatore Alcamo Futsal):
“È stata una partita dai due volti. Fino al 15º minuto del secondo tempo sul punteggio di 2-6 abbiamo dimostrato quello di cui siamo capaci: ottimo giro palla, buona solidità difensiva ed estrema facilità nell’arrivare al tiro. Dopo aver sciupato qualche azione di troppo abbiamo abbassato troppo i ritmi e commesso degli errori in fase difensiva evitabili che hanno permesso ai locali di tornare in partita e farci un po’ soffrire negli ultimi minuti. Nel complesso i segnali sono assolutamente positivi, dobbiamo migliorare nella gestione della gara e in qualche situazione tattica, ma è una squadra in crescita che può dire la sua nel corso del campionato, e che soprattutto oggi ha conquistato i 3 punti, ciò che davvero conta”.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, gli istituti scolastici “Pitrè” e “Pascoli” mantengono l’autonomia
Articolo successivoMilionario giro d’affari “fantasma”