Anno Zero, le decisioni del Tribunale del riesame

1370

Cattaneo ai domiciliari, scarcerato Tripoli

Carlo Cattaneo va gli arresti domiciliari. Mario Tripoli viene scarcerato. Entrambi erano stati coinvolti nel blitz antimafia dello scorso 19 aprile in provincia di Trapani. La decisione è del Tribunale del Riesame. Cattaneo, difeso dagli avvocati Roberto Tricoli, Raffaella Geraci e Francesca Aspanò, era finito in carcere per concorso esterno in associazione mafiosa. Secondo l’accusa, l’imprenditore avrebbe goduto dell’appoggio di Francesco Guttadauro, il nipote del cuore di Matteo Messina Denaro, e successivamente di Rosario Allegra, cognato del latitante, per espandersi nel settore delle scommesse. Non si conoscono ancora le motivazione con cui gli sono stati concessi i domiciliari, ma l’avvocato Tricoli parla di “un buon inizio per fare emergere al sua estraneità alle accuse”. Di associazione mafiosa risponde Tripoli, difeso oltre che dall’avvocato Tricoli, anche da Giuseppe Pantaleo. Nel suo caso il Riesame ha optato per la scarcerazione. 
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo Bene Comune: “Ritardi su ritardi. Per quale motivo non viene trasmesso il rendiconto 2017 al consiglio comunale?”
Articolo successivoValderice, il Sindaco Spezia revoca mandato assessoriale di Padalino