Revisione della macchina amministrativa uno dei pilasti di “Nuova Città”

658

Avviare una revisione generale della macchina amministrativa comunale per renderla più moderna, snella ed efficiente puntando sui dipendenti.  

E’ l’obiettivo inserito nel pilastro dedicato alla burocrazia del progetto elettorale “Nuova Città”. «Sebbene la pianta organica del Comune sia sottodimensionata- scrive il candidato sindaco Peppe Bologna-, la qualità del personale, la sua formazione continua e la rivisitazione delle mansioni a seconda delle inclinazioni e competenze di ciascun lavoratore,  possono fare la differenza».  Bologna intende istituire il premio di “produzione” per i responsabili del servizio e del personale del relativo ufficio, «che differisce dalla “produttività” in quanto sarà legato al concreto raggiungimento degli obiettivi prefissati». «Responsabilità, collaborazione, armonia tra i dipendenti- conclude- sono i presupposti per lavorare meglio».

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl giudice Alessandra Camassa all’Istituto “Nino Navarra” di Alcamo: “La mafia qui è ancora forte”
Articolo successivoDomenica sarà presentata la nostra lista dei giovani. Tranchida: “Loro il faro per Trapani”