Il candidato sindaco del M5S a Trapani Mazzonello afferma: “Sbagliato pensare al termovalorizzatore per liberarci dai rifiuti. La soluzione rimane la differenziata»

840

TRAPANI. Il candidato sindaco del M5s, Giuseppe Mazzonello, ieri mattina è stato al mercato del giovedì, in piazzale Ilio a Trapani, per incontrare i cittadini trapanesi e spiegare loro, ancora una volta, l’importanza della raccolta differenziata.

«È questo il modo di fare campagna elettorale che preferisco, incontrare i cittadini con azioni di cittadinanza attiva e di presenza politica sul territorio fatta di prossimità con le persone. A maggior ragione – afferma Mazzonello – se si parla di raccolta differenziata e di ciclo dei rifiuti. Siamo solo all’inizio della campagna elettorale ma già cominciano a marcarsi le differenze, soprattutto con chi, parlando alla pancia dei trapanesi e non alla testa, approfittando della emergenza contingente, ha riproposto il tema dei termovalorizzatori come panacea per eliminare i rifiuti. Il M5s è da sempre contrario alla pratica della distruzione termica dei rifiuti. Perché se è vero che si produce energia è altrettanto vero che attraverso i termovalorizzatori vengono immesse nell’aria milioni di nanoparticelle, che neppure i migliori filtri riescono a catturare, che causano malattie gravi e che sono in grado di raggiungere i tessuti dei nostri organi in poco più di un’ora. Inoltre se si riuscisse finalmente a fare bene la differenziata la quantità di rifiuti da bruciare nei termovalorizzatori diventa irrisoria al punto da non riuscire a mantenere i costi dell’impianto. Il risultato sarà che un eventuale termovalorizzatore, come immaginato da alcuni, ci imporrebbe di importare rifiuti da bruciare, permanendo i rischi per la salute. E poi, diciamolo chiaramente: li chiamano termovalorizzatori per dare loro una dignità lessicale che nasconde ciò che sono davvero: inceneritori. Esistono altre e più ecologiche forme per riuso dei rifiuti, a partire da piccole stazioni domestiche, per terminare a più grandi impianti pubblici che disseccano l’umido ricavandone ottimo compost».

Questa mattina Giuseppe Mazzonello incontrerà alcuni operatori della pesca trapanesi.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRiqualificazione del Forte di Santa Caterina a Favignana. YAC annuncia i vincitori del concorso Art Prison.
Articolo successivoAmministrative Custonaci: stasera apertura campagna elettorale del candidato sindaco Giuseppe Morfino