A Castellammare spuntano i cartelli: “Pericolo, zona con polpette avvelenate”

1823

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Continua la “bonifica” delle zone interessare dalle cosiddette “polpette avvelenate” contro i cani randagi a Castellammare del Golfo. La scorsa settimana in molti ci hanno segnalato la presenza dei “bocconi avvelenati” in diverse zone delle città di Castellammare, periferiche e non. I volontari delle varie associazioni animaliste locali sono in giro da giorni per “bonificare” e cercare di risalire all’autore (o gli autori) di tale criminale gesto. Intanto in molte zone del centro della città sono spuntati dei cartelli affissi sui muri: “Pericolo, zona con polpette avvelenate. Tenete i vostri cani al sicuro con museruola. Un uomo di m***a sta avvelenando il paese, se vedere qualcosa di strano chiamate le forze dell’ordine”.

Intanto le vittime accertate nei giorni scorsi sono circa 7, in gran parte cani randagi, ma in alcuni casi anche cani padronali.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa Guardia di Finanza ha sequestrato una casa di campagna dell’ex pm di Palermo Antonio Ingroia
Articolo successivoAlcamo, albero cade per il forte vento nei pressi della rotonda di via San Gaetano