Tour nelle discariche abusive di Fraginesi: tra materassi, mobili e tanto amianto. VIDEO

2380

Abbiamo fatto un giro tra le discariche abusive di Contrada Fraginesi: rifiuti, amianto e randagismo. Una vergogna senza fine…

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Continua l’emergenza discariche abusive in contrada Fraginesi a Castellammare del Golfo. Da molti anni la zona periferica della città, devastata dagli incendi dell’anno scorso, sta attraversando una notevole espansione edilizia, ma resta una “zona franca” in tema di rifiuti. Le discariche abusive continuano a nascere ogni giorno. Neanche il tempo di ripulire che tornano a formarsi distese e distese di rifiuti speciali. Sono tantissime le segnalazioni ricevute dalla nostra redazione nei mesi scorsi. Alcuni cittadini, oltre ai rifiuti, lamentano anche la presenza di tanti cani randagi.

Siamo andati a farci un giro in auto (come potete vedere dalle immagini) per le strade della periferia castellammarese, una zona che d’estate si anima di residenti e turisti. In circa mezz’ora abbiamo immortalato distese di rifiuti di ogni genere: amianto (intero o rotto dentro dei sacchi neri), mobili, suppellettili, scarti edili, scarti di potatura e tanti materassi di ogni genere.

Altro dato allarmante è il randagismo. Tantissimi sono i cani che abbiamo trovato a rovistare tra i rifiuti. In pochi metri 7 cani randagi (tra questi una madre con 3 cuccioli). Neanche le zone colpite dall’incendio sono state risparmiate dalla presenza dei rifiuti, in prevalenza amianto.

Il comune di Castellammare ha avviato diverse bonifiche nelle zone periferiche della città nei mesi scorsi, ma evidentemente non sono bastate. Quello che manca, oltre al senso civico, forse, è il pugno duro da parte dell’Amministrazione: occorrono sicuramente più controlli e multe severe. L’impianto di video sorveglianza “Rifiuti Stop”, che doveva servire per arginare il fenomeno, si è rivelato un progetto totalmente fallimentare a cui non è seguita nessun’altra risposta. Il servizio infatti è stato sospeso in poco tempo, in pratica le telecamere acquistate dal Comune erano troppo ingombranti, quindi inutilizzabili.

Intanto le nostre periferie continuano ad essere ostaggio di criminali che abbandonano indiscriminatamente rifiuti di ogni genere.

Guarda il Video:

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCisl Fp a Commissario Comune di Trapani: “Sono stati disattesi gli impegni assunti”
Articolo successivoAcqua ogni quattro giorni dopo le copiose piogge
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.