Carabinieri salvano un uomo che con la sua auto stava per esser trascinato dalla corrente del fiume

3196

Nel pomeriggio odierno,  tra Santa Ninfa e Castelvetrano, i Carabinieri della locale Stazione Carabinieri e del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti in soccorso di un uomo B.G. di 67 anni residente a Partanna. L’uomo, in transito a bordo della propria autovettura  lungo la SP 73, giunto all’altezza del fiume Midione, perdeva il controllo del mezzo cadendo nel corso d’acqua. Il livello del fiume, salito al limite a causa delle intense precipitazioni che hanno interessato l’intero territorio provinciale nelle ultime ore, sommergeva quasi completamente l’autovettura.

I Carabinieri, calatisi nel fiume mediante l’ausilio di alcune funi, sono riusciti ad avvicinarsi al malcapitato, ormai allo stremo delle forze ed aggrappato ad alcuni tronchi di albero, strappandolo alla corrente del corso d’acqua e portandolo in salvo.  Due dei sette militari impegnati nell’azione di salvataggio hanno riportato delle lievi lesioni e sono quindi dovuti ricorrere alle cure dei sanitari.

Il sessantottenne, in forte stato di ipotermia, si trova ricoverato in prognosi riservata presso l’ospedale Civile di Castelvetrano.

AGGIORNAMENTO

Resta riservata la prognosi per il sessantasettenne il quale,  da ieri ricoverato in terapia intensiva presso l’ospedale civile di Castelvetrano, è stato sottoposto, nella tarda serata, ad un delicato intervento chirurgico finalizzato all’asportazione di un rene, gravemente danneggiato dai ripetuti urti subiti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteA scuola di “democrazia partecipata” all’Istituto “Mattarella-Dolci” di Castellammare. VIDEO
Articolo successivoFango e frane. Chiuso lo svincolo di Alcamo ovest e rallentamenti sulla ss 119 per Gibellina