Perdita d’acqua in Via Balduino da più di un mese. Scatta la polemica tra Melodia (Sicilia Futura) e Cusumano (M5S)

1986

Polemica su una perdita di acqua che rinvigorisce il dibattito sulla questione crisi idrica alcamese.

ALCAMO. Sul web si riaccende il caso “mancanza d’acqua” ad Alcamo e i protagonisti sono Massimo Melodia di Sicilia Futura e Francesco Cusumano Consigliere Comunale 5 Stelle. Il motivo della polemica è una perdita d’acqua in Via Balduino, che come afferma Melodia è presente da più di un mese. Il segretario di Sicilia Futura nel post lamenta anche l’azione blanda dell’Amministrazione e sottolinea che si ha due atteggiamenti, uno critico quando si è all’opposizione e uno mite quando si governa. Questa in sintesi la posizione espressa da Melodia nel post. A rispondere a Melodia, il Consigliere 5 Stelle, Francesco Cusumano, che parla di critiche strumentali su una perdita che è di competenza di Siciliacqua, e sottolinea che la questione è stata segnalata dall’Amministrazione alla ditta e che la critica è fatto solo per creare malcontento, “è nello “stile” della peggiore opposizione politica che ad Alcamo continua a screditare chi amministra”. Contro risposta di Melodia, che sottolinea come in passato per meno si gridava”vergogna, sempre più vergogna” e che la mancanza d’acqua è un dato oggettivo e un Sindaco, una giunta, una maggioranza “dovrebbero vergognarsi di come svolgono il proprio servizio alla città se non riescono ad imporre a Siciliacque una risoluzione di questo spreco”.

Abbiamo raggiunto il segretario di Sicilia Futura Massimo Melodia e il Consigliere 5 Stelle Cusumano.

A Melodia abbiamo chiesto: Una polemica che rinvigorisce il dibattito sulla questione idrica ad Alcamo. Ma nel caso specifico della perdita di Via Balduino, come imporre, lei ha parlato di imporre, ad una ditta privata l’intervento sulla perdita?

“E’ assurdo che in una città come Alcamo, con i problemi di approvvigionamento idrico che ha, possa succedere questo. Non basta che il Sindaco faccia il semplice richiamo, se è necessario si diffida l’azienda, e se questo non bastasse ancora il Comune interviene sulla perdita riparandola e addebita all’azienda la spesa.

E’ mai possibile che qualsiasi segnalazione venga dalla minoranza sia considerata strumentale dai 5 stelle? Vorremmo lavorare tutti per il bene della città”.

A Cusumano: Polemica sulla perdita d’acqua in via Balduino. Una delle critiche è che la maggioranza, giunta e sindaco non stanno pressando Siciliacque per fermare la perdita in Via Balduino. Si poteva fare qualcosa di più? C’è stata una mancanza di impegno?

“Assolutamente no. L’amministrazione si è mossa subito. Ha pressato Siciliacque per concordare l’inizio dei lavori che dovranno essere fatti in una data che possa creare un minor disagio alla cittadinanza. Quindi è assolutamente falso la mancanza di impegno da parte di questa amministrazione.  La polemica serve solo a creare malcontento, è nello “stile” della peggiore opposizione politica che ad Alcamo continua a screditare chi amministra pur sapendo che in passato nulla o poco è stato fatto nella manutenzione idrica di questa Città e ora ne paghiamo le conseguenze”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteD’Alì fuori, c’è Scilla
Articolo successivo“Vite da sprecare” di Giovanni Calvaruso. Strage di Alcamo Marina, due carabinieri assassinati e alcuni giovani condannati ingiustamente
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.