Condanna cancellata

1837
Processo da rifare per don Sergio Librizzi, ex direttore della Caritas di Trapani
La Cassazione accogliendo il ricorso degli avvocati Donatella Buscaino e Vincenzo Lo Re ha annullato la sentenza della Corte d’Appello di Palermo con la quale era stata confermata la condanna a 9 anni di reclusione contro l’ex direttore della Caritas di Trapani, don Sergio Librizzi, per le accuse di concussione e violenza sessuale. Librizzi, ancora sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari,  fu arrestato nel giugno 2014, nella qualità di membro del comitato per il riconoscimento dello status di rifugiato politico avrebbe preteso prestazioni sessuali in cambio del visto. Dalle indagini della sezione di polizia giudiziaria della Forestale presso la Procura sarebbero emersi una quindicina di casi. I legali hanno sempre sostenuto che i rapporti erano consensuali e hanno contestato la qualificazione del reato di concussione. Adesso dovrà essere celebrato un nuovo processo di appello.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAgricola: “Cerchiamo le tracce del boss”
Articolo successivo“Come un tiglio a Gezi Park”, domani la presentazione dell’ultimo romanzo di Enzo di Pasquale a Castellammare