Un seminario tecnico per divulgare alcune innovazioni agricole aperto ai liberi professionisti a Castellammare

2052

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Il collegio dei periti agrari e dei periti agrari laureati della provincia di Trapani in collaborazione con il collegio degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati di Trapani e Agrigento, ha organizzato un seminario tecnico per divulgare alcune innovazioni nel campo dell’agricoltura, aperto ai tecnici libero-professionisti.

I tecnici partecipanti potranno avvalersi dei crediti formativi previsti per le categorie professionali in campo agricolo. Il Seminario si svolgerà nel Castello Arabo-Normanno di Castellammare del Golfo, nella giornata di venerdì 9 giugno 2017 e proseguirà nel pomeriggio con una visita guidata ad un impianto di oliveto ad alta densità presso l’Azienda Salanga di Daniele Barbera in c/da Bruca di Buseto Palizzolo.

Il programma del Seminario, con inizio della sessione mattutina alle ore 9.00 e termine alle ore 13.30, è il seguente:

– Saluti Autorità:
Nicolò Coppola – Sindaco di Castellammare del Golfo
Giuseppe Spartà – Dirigente Ispettorato Agricoltura Trapani
Vito Orto – Presidente del Collegio dei Periti Agrari e P.A.L. di Trapani
Vincenzo Grillo – Presidente del Collegio degli Agrotecnici e A.L. di Trapani e Agrigento
– Relazioni tecniche:
– Nuove varietà di olivo e mandorlo per i sistemi di allevamento ad alta densità (Relatore: Josè Maria Lainez – vivaio agrolainez – Saragozza – Spagna)
– Il ruolo dei probiotici nella nutrizione delle colture (Relatore: Jan Lynghoj – ricercatore SOBEC-EMEA)
– L’ozonoterapia vegetale per la difesa anticrittogamica in agricoltura biologica (Relatore: Federico Ponti – MET Bologna)
– L’agricoltura di precisione nella gestione della difesa e dell’irrigazione delle colture (Relatore: prof. Giuseppe Aiello – Università di Palermo).
– Dibattito e conclusioni
Moderatore del Seminario: Pietro Vultaggio – dir. Unità Operativa Assistenza Tecnica c/o Ispettorato Agricoltura Trap

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, terminato il progetto Velammare 2017
Articolo successivoIl 21 Giugno Festa della Musica a Montelepre