Rifiuti in periferia a Castellammare, la replica dell’Assessore Paradiso

4748

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. In merito al nostro articolo sullo stato in cui versano le periferie della città di  Castellammare del Golfo, totalmente invase dai rifiuti, interviene l’Assessore all’Ambiente  Maurizio Paradiso.

“Abbiamo predisposto la bonifica di diverse aree periferiche, in particolare in zona Fraginesi, – ha spiegato Paradiso -dove è stata rilevata la presenza di amianto la cui rimozione è affidata a ditte specializzate ed autorizzate. Si tratta di pericolose discariche abusive dove non possono essere asportati i rifiuti se prima non si elimina l’amianto. Nel giro di qualche giorno varie zone della periferia e in particolare Fraginesi, saranno bonificate ed in breve tempo saranno eliminati tutti i rifiuti. La ditta incaricata ha temporeggiato a realizzare la bonifica che ci aveva annunciato sarebbe stata immediata. Questo ha creato un disagio e dopo continue sollecitazioni il problema sarà risolto a breve, nella speranza che non si ripresenti nel giro di qualche ora. Purtroppo si è creato anche un problema di accumulo nelle zone periferiche legato alla chiusura della discarica dove conferiamo i rifiuti. La discarica riaprirà probabilmente domani. L’amministrazione comunale si scusa per i disagi ma soprattutto invita i cittadini a collaborare e ad eseguire in maniera scrupolosa la raccolta differenziata rispettando orari e giornate e soprattutto contribuire a mantenere la pulizia e il decoro della città non abbandonando rifiuti di ogni sorta. Inaccettabile che ci sia ancora chi abbandona di tutto per strada. Ricordo che i rifiuti ingombranti vengono ritirati gratuitamente ed occorre una semplice telefonata alla ditta Agesp. Prevediamo un potenziamento della videosorveglianza e dei controlli delle guardie ambientali così da inasprire le sanzioni per chi continua incivilmente a creare discariche a cielo aperto con enormi danni all’ambiente, ai cittadini ed alle casse comunali per i costi sostenuti per la rimozione. Non possiamo permetterci- conclude – di perdere quello che fino ad ora siamo riusciti ad ottenere in termini di immagine dunque invito tutti i cittadini ad essere sentinelle, a collaborare per il rispetto dell’ambiente”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAssegnata l’area demaniale del Cantiere Navale di Trapani alla società romana Marinedì
Articolo successivoSolidarietà a Massimo Fundarò da Alcamo Bene Comune