Il neocomandante dei Carabinieri, Di Stasio, ha reso omaggio alle vittime della mafia visitando il Giardino della Memoria

2319

Giardino memoria - Zingales  - Col. Di Stasio - Dott. FrascaIl neo-comandante dei Carabinieri della provincia di Palermo, Colonnello Antonio Di Stasio, ha reso omaggio alle vittime della mafia visitando il Giardino della Memoria, il sito confiscato alla mafia e gestito da cronisti e magistrati.
Il Colonnello Di Stasio è stato accolto dal Vice-Presidente nazionale dell’Unci, Leone Zingales, e dal Presidente della Sezione Distrettuale dell’Anm, Giudice Matteo Frasca.
“Toccando con mano questo luogo e dopo avere letto i nomi incisi sulle targhe – ha sottolineato il Colonnello Di Stasio, che era accompagnato dal Comandante del Gruppo Carabinieri “Palermo, Colonnello Marco Guerrini – possiamo affermare che i cronisti ed i magistrati hanno dato vita ad un momento straordinario di memoria collettiva. Il Giardino lo definirei una importante roccaforte di legalità e anche il giardino degli “eroi”, di coloro che non si sono arresi e che hanno messo coraggio cuore, intelligenza al servizio dello Stato e che si sono sacrificati fino alla morte per un ideale. Sono gli “eroi” capaci di farci sognare che un altro mondo è possibile”.
Il Colonnello Antonio Di Stasio, romano ma di origini campane, è nato nel 1967. E’ decorato di Medaglia d’Oro al Merito Civile ed è stato impiegato in Afghanistan nell’ambito della Nato “Training Mssion” e in Libia nella missione “Cyrene”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAnche ad Alcamo “Io non rischio”
Articolo successivoVigili del Fuoco Sicilia: “Chi ha tempo non aspetti tempo, USB non dà più tempo”