U viaggiu a Santa Rusulia

1052

ListenerPalermo – Un parallelo tra il pellegrinaggio al Santuario di Monte Pellegrino e la traversata degli immigrati, questo, ma non solo questo, sarà, in occasione del Festino di S.Rosalia, 14 Luglio, l’esposizione “dalla cripta al santuario – U viàggiu a Santa Rusulia” dell’artista palermitano Antonio Giannusa. Le opere presenti in esposizione sono delle istallazioni multisensoriali contestualizzate nello spazio inedito della Cripta della chiesa S.Orsola che immergono il visitatore nella dimensione di questo impervio sentiero rendendo esso stesso protagonista dell’opera. Il pubblico potrà visitare per l’occasione la cripta tardobarocca di recente rinvenimento, con dettagli in stucco e motivi ornamentali di altissimo pregio come le colonne tortili con tralcio d’edera avvinghiato o i cuscini dentro i loculi di estremo realismo plastico.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteInsediato il Consiglio Comunale di Alcamo. Baldo Mancuso nuovo Presidente del Consiglio Comunale
Articolo successivo“Baia d’autore – Letture al Chiaro di Luna”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.