Condannato commercialista alcamese per diffamazione

5391

tribunaleTRAPANI. Cinquecento euro di multa per diffamazione, questa l’accusa per Salvatore Lucchese, commercialista alcamese, che tempo addietro aveva detto su Facebook dei revisori dei conti del comune di Alcamo che fossero dei mentecatti vicini a Giacomo Scala, l’ex sindaco della città.

Non deve essere andata giù a nessuno dei tre, Vito Coppola, Stefano Varvaro e Francesca Cruciata, i quali hanno intrapreso l’azione legale difesi dal legale Pietro Riggi. Il giudice monocratico ha rimandato al giudice civile la quantificazione di ulteriore danno per la condanna di diffamazione aggravata.

Il legale Sebastiano Dara, difensore di Lucchese, ha portato avanti la teoria della critica politica da parte del suo assistito. Lucchese è parte del movimento Abc e pertanto la sua critica avrebbe avuto un valore meramente politico secondo l’accusato e la sua difesa. Il giudice, tuttavia, ha deciso di ritenere diffamatorio il termine usato.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrentesima giornata SerieB ConTe.it, il Trapani Calcio ospita il Cagliari di Rastelli
Articolo successivoLe risposte del sindaco Errante