Si ribalta la barca, un giovane annega

4139

E’ accaduto ieri sera nelle acque antistanti la Colombaia a Trapani. A perdere la vita un ragazzo di 20 anni

Di Giulia Giacalone

un-simulatore-dannegamento-in-prTragedia nelle acque antistanti la Colombaia di Trapani. Un peschereccio, ieri sera poco dopo le 20, con a bordo tre giovani trapanesi, si è ribaltato in mare. Salvi due ragazzi che hanno raggiunto a nuoto la Colombaia, invece, il corpo senza vita del terzo ragazzo è stato ritrovato stamane dai militari della Guardia costiera nei pressi di Villa Nasi. I due ragazzi, una volta in salvo hanno attirato l’attenzione, fischiando, di alcuni pescatori che stavano rientrando in porto,i quali hanno lanciato l’allarme e diramato la richiesta di soccorso alla Capitaneria di Porto. I tre ragazzi si trovavano a bordo di un natante in vetroresina di appena 4 metri e mezzo, e forse a causa del mare mosso o di un maldestro movimento di uno dei tre ragazzi si è inclinata troppo e si è ribaltata. I due ragazzi che avevano trovato riparo sulla Colombaia sono stati subito soccorsi e contestualmente sono state avviate le ricerche del terzo giovane. Uno dei ragazzi è stato trasportato al Pronto soccorso del Sant’Antonio Abate, l’altro invece si è recato presso la Capitaneria di porto per fornire dettagli utili. Nonostante le condizioni proibitive del mare, i mezzi navali della Capitaneria di Porto e delle forze dell’ordine, nonchè un elicottero hanno proseguito le ricerche per tutta la notte.Il nucleo Sommozzatori del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha raggiunto il punto in cui si è ribaltata piccola imbarcazione, per perlustrare i fondali in cui si è verificato il ribaltamento del natante. Stamane il ritrovamento del corpo senza vita del terzo ragazzo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCalvaruso: “spesi 580 mila euro e la Pirandello crolla di nuovo”
Articolo successivoLa sabbia persa sarà rimpiazzata