L’Asd Renzo Lo Piccolo Terrasini incontro su “educazione e sicurezza stradale”, rivolto agli atleti

962

sicurezza stradale (3)Calcio, sport e formazione “sociale”, questo sembra comunicare l’operato dell’Asd Renzo Lo Piccolo Terrasini, perché nell’ambito delle attività della scuola di calcio élite ha tenuto, nel pomeriggio di mercoledì 20 gennaio all’interno del centro sportivo “Gazzara Club”, il primo dei cinque incontri formativi che qui a fine stagione vedranno di volta in volta coinvolti gli atleti della scuola calcio terrasinese.

Il primo incontro è stato sulla “educazione e sicurezza stradale”, principalmente rivolto gli atleti delle formazioni allievi e giovanissimi, ma che non ha trascurato anche i genitori, lo staff dirigenziale, gli allenatori della società affiliata al progetto Udinese Academy.

A moderare l’incontro il presidente dell’Asd Renzo Lo Piccolo Giovanni Tinervia.  Il responsabile della comunicazione Fabrizio Campagnano attraverso delle slide e dei video e dopo aver dato dei brevi cenni sul codice della strada, ha catturato l’attenzione dei ragazzi con un argomento cruciale: la sicurezza alla guida dei ciclomotori e dei motocicli. Purtroppo mettendo in evidenza che la mancanza di sicurezza è motivo di incidenti anche mortali. L’interesse degli atleti e dei genitori si è fatto più forte, anche perché colpisce il lato emotivo di ognuno, infatti sia gli atleti che i genitori hanno posto al relatore diverse domande.

sicurezza stradale (7) sicurezza stradale (6) sicurezza stradale (2) sicurezza stradale (1)

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAssistenza e Domiciliarità assegnate sei borse lavoro per giovani
Articolo successivoSebastiano Bagolino: uno tra i più noti poeti latini della Sicilia del XVI secolo
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.