Misure cautelari a carico di un cittadino mazarese per maltrattamenti e violenza sessuale ai danni di due minorenni.

904

Commissariato MazaraNel pomeriggio di lunedì 2 novembre 2015, personale del Commissariato di Mazara del Vallo, ha eseguito un’ordinanza di divieto di dimora nel comune di Mazara del Vallo e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Marsala, a carico di un cittadino mazarese di 32 anni. Si parla di una serie di reati gravi ai danni della convivente e di due minorenni, figlie della donna.
I fatti: Le indagini sono state avviate, a cura di personale del Commissariato, a seguito della ricezione di un referto del locale Pronto Soccorso, la cui prognosi, riguardante la convivente dell’indagato, lasciava ragionevolmente supporre che vi fossero sottese delle violenze domestiche. Ma quello che si è scoperto dopo approfonditi accertamenti è ben più grave, infatti è emerso che le mura domestiche del nucleo familiare erano state teatro di fatti gravi ed violenza perpretata nel tempo.
Tra questi fatti gravi il più “schifoso” tra tutti violenze, anche sessuali, ai danni delle due minori conviventi, di 17 e 14 anni: le stesse hanno trovato il coraggio di denunciare le numerose violenze sessuali subìte negli ultimi anni.
Il 32enne è stato deferito per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, ingiuria, minaccia e violenza sessuale aggravata e continuata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala che, condividendo le conclusioni investigative di questo Ufficio, ha richiesto al competente G.I.P. le misure cautelari a carico dell’autore del reato.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNon rispetta l’obbligo di firma, va agli arresti domiciliari
Articolo successivo“W Matteo Messina Denaro”, scritta choc dentro un’aula di una scuola