Non rispetta l’obbligo di firma, va agli arresti domiciliari

2118

LOMBARDO NicolaI Carabinieri della Stazione di Camporeale hanno dato esecuzione all’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dalla Corte d’Appello di Palermo. Il provvedimento è stato emesso in sostituzione della misura cautelare dell’obbligo di firma, alla quale Lombardo Nicola, 24enne di Camporeale, era sottoposto da tempo. Era stato arrestato, nel mese di marzo 2014, dai Carabinieri di Partanna per aver sottratto circa 300 kg. di cavi di rame elettrici dalla rete di illuminazione pubblica. Successivamente all’arresto, era stato sottoposto dapprima agli arresti domiciliari e poi alla misura cautelare dell’obbligo di firma, tre volte a settimana e a determinati orari. L’uomo però, in più circostanze, ha disatteso tali prescrizioni, determinando a suo carico ulteriori livelli di responsabilità in ambito penale. Il giudice ha tenuto conto delle reiterate violazioni e della personalità del soggetto, decidendo così di sostituire la misura dell’obbligo di firma, con quella più grave degli arresti domiciliari.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteBest of Tatami, Alcamo sarà rappresentata dal Vikings Team Bresciani
Articolo successivoMisure cautelari a carico di un cittadino mazarese per maltrattamenti e violenza sessuale ai danni di due minorenni.