Sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità, esce il Bando regionale

1359

informa_lavoro (1)La Regione Sicilia ha pubblicato, nell’ambito del progetto Garanzia Giovani, il Bando dedicato ai ragazzi fino a 29 anni, che vogliano creare una propria attività lavorativa o realizzare un’idea imprenditoriale. Misure volte al sostegno di nuove iniziative e idee innovative dei giovani siciliani, che più di altri giovani delle altre regioni italiane, soffrono la disoccupazione. Il bando rappresenta una lodevole iniziativa da parte delle istituzioni, anche se il problema principale è la politica economica e la struttura economica del luogo nel quale impiantare questa nuova iniziativa, che ad oggi risulta un lungo percorso ad ostacoli.

Comunque si tratta di un bando lodevole e da pubblicizzare, perché da ai giovani siciliani un altro strumento per mettere in evidenza una loro caratteristica, cioé una forte propensione a trasformare le situazioni negative in opportunità.

Per chi volesse informazioni ulteriori in un comunicato la UIL fa sapere che si occuperà di sare delucidazioni nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 9,30 alle 12,30, nella sede di via Nausica 53.

“Si tratta di un bando – afferma Eugenio Tumbarello, segretario generale della Uil Trapani – che merita attenzione da parte dei nostri giovani. Tutte le opportunità per creare lavoro in questo territorio devono essere tenute nella giusta considerazione e sfruttate nel migliore dei modi”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteI dipendenti della Don Rizzo accendono i riflettori su un momento chiave per la Banca
Articolo successivoSciopero per la cessazione dei Fondi per la produttività della Pubblica Amministrazione. Parteciperà anche UilPa Trapani
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.