Sciopero per la cessazione dei Fondi per la produttività della Pubblica Amministrazione. Parteciperà anche UilPa Trapani

1059

scioperoIl 25 Settembre a Palermo ci terrà uno sciopero contro la cessazione delle risorse contrattuali per i lavoratori dei ministeri, che servono a retribuire la produttività sono cessate. A questo sciopero parteciperà una delegazione della UilPa Trapani, guidata dal segretario generale Gioacchino Veneziano.

“Dopo le azioni sindacali poste in essere prima dell’estate – afferma Veneziano – , adesso, con la riapertura del Parlamento partiremo di nuovo con maggior vigore per scongiurare quello che può essere considerato un “furto” ai danni dei dipendenti pubblici e dei  servizi  offerti dalla Pubblica Amministrazione ai cittadini. Un’ingiustizia che non ha precedenti – chiosa il segretario Uilpa  Trapani -. Le somme sono assegnate ogni anno per provvedere al potenziamento dei servizi da fornire ai cittadini utenti della P.A., come la dilazione dell’orario di apertura degli uffici e incremento dei servizi, compresi i turni di lavoro e i festivi. Senza queste somme, non solo si impoveriranno ulteriormente i dipendenti pubblici, ma verrà anche intaccata la funzione dei servizi, impedendo ogni possibilità di miglioramento”.

“Dopo avere scritto a tutti i gruppi parlamentari senza avere ricevuto riscontro – conclude Veneziano – ora è giunto il momento di avviare l’opera di coinvolgimento dei fruitore dei servizi, cioè i cittadini che subiranno le conseguenze delle scelte poco oculate del Governo, così come il comparto sicurezza, il ministero della giustizia, il ministero dei beni cultura ecc. Per questo che il 25 settembre, con un volantinaggio davanti, davanti la Prefettura di Palermo La Uilpa Trapani sarà presente con una folta delegazione alla manifestazione di protesta indetta dai sindacati confederali”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità, esce il Bando regionale
Articolo successivoLa Nave romana di Marausa al Museo archeologico di Lilibeo. Altro fattore di grande attrazione turistica del territorio
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.