Positiva l’esperienza del Gal Elimos all’Expo

1188

Gal Elimos ExpoUn report positivo quello del Gal Elimos all’Expo di Milano. Il Gal Elimos in collaborazione con il Gac Torri e Tonnare del litorale trapanese, la società AgrosectionSrl di Marsala e il Consorzio Tutela del Vino Marsala Doc, ha predisposto per circa una settimana un cartellone di altissimo profilo per allietare, con i sapori e le atmosfere tipiche siciliane, i numerosi visitatori che hanno assiepato con entusiasmo il Cluster Bio-Mediterraneo a EXPO Milano 2015.

«Non ci siamo fatti mancare nulla – affermaRocco Lima Responsabile di Piano del Gal Elimos – sia per quel che riguarda il parterre di artisti come la Compagnia Frazzita, Salvo Piparo, Al Madina, I Musicanti, il Gruppo Folcloristico Elimo di Calatafimi Segesta, Daria Biancardi e Pietro Adragna, ma anche per quel che concerne gli chef a partire da Peppe Giuffrè,Francesco Piparo, Tonino Palmeri, Giuseppe Vultaggio, Simone Figuccia fino a giungere a Pino Maggiore. Va sottolineata, inoltre, la partecipazione anche di Rossella Giglio della Soprintendenza dei Beni Culturali di Trapani. Torniamo dunque molto soddisfatti – prosegueLima – per i riscontri decisamente positivi raccolti direttamente dal pubblico, che è rimasto estasiato daicooking show realizzati con i prodotti della nostra filieraagro-alimentare e allietati dagli spettacoli musicali e artistici, che alternandosi nel corso delle giornate hanno fatto da perfetta cornice al fine di dare un’immagine dinamica e allegra della nostra Isola. Pensiamo in definitiva che abbiamo offerto un’immagine della Sicilia – conclude Rocco Lima – fortemente appetibile dal punto di vista turistico e confidiamo che la vetrina dell’Expo di Milano sia stata un’occasione utile per promuovere a livello mondiale un territorio che deve puntare sempre più sull’incoming turistico legato anche all’alimentazione».

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteGemellaggio italo-francese tra gli alunni dell’I.T.S. “G. Caruso” di Alcamo  e del Lycée “André Malraux” di Remiremont (Lorena)
Articolo successivoFinanziata la messa in sicurezza del Belvedere di Castellammare del Golfo