Sit-in Libera il Monte Bonifato: “continueremo a risvegliare le coscienze civiche dei cittadini”

1145

libera Un sit-in pacifico ha colorato la riserva del Monte Bonifato, lo scorso 2 Giugno. Giovani, adulti e bambini, circa un centinaio, hanno partecipato alla manifestazione promossa dal Presidio di Libera Alcamo, in collaborazione con tutte le associazioni del comitato Salviamo il Monte Bonifato.

L’intento è quello di spronare l’ente gestore della riserva (Libelibera alcamo 3ro Consorzio di Trapani), o chiunque ne abbia competenza, di  prendere provvedimenti immediati, affinchè si possa restituire un bene così prezioso ai cittadini, ad oggi interdetto dal 2009 a seguito di una decisione dell’ex Provincia di Trapani.

I manifestanti e il comitato Salviamo il Monte Bonifato non hanno, però, intenzione di fermarsi e sono pronti a dare battaglia.

Nei prossimi giorni verranno avviate diverse iniziative volte a sensibilizzare cittadini e istituzioni sulla questione. Intanto, continuerà la raccolta firme avviata già da qualche settimana che ha superato la quota di mille firmatari.

libera2La battaglia è appena iniziata e si fermerà solamente quando il Monte Bonifato sarà restituito di nuovo ai cittadini.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCorpus Domini, una tradizione viva
Articolo successivoFundarò (Sel) replica a Bonventre: “pronto ad un confronto”